Tesla Model S Plaid, scatto impressionante

Tesla Model S Plaid, scatto impressionante
FormulaPassion.it ECONOMIA

La Tesla Model S Plaid spinta al limite da DragTimes è stata utilizzata in una modalità di guida sportiva e con la batteria carica al 79%

A rispondere a questa domanda ci ha pensato il canale Youtube DragTimes, che come testimoniato in un suo stesso video ha messo alla prova la berlina elettrica americana su strada.

Si tratta della solita utopia di Elon Musk o la Model S Plaid è davvero in grado di garantire queste prestazioni?

Il risultato, questa volta, dà ragione ad Elon Musk: Tesla Model S Plaid ha scattato da 0 a 100 km/h in 1,99 secondi, sotto quindi al muro dei 2 secondi. (FormulaPassion.it)

Su altre fonti

Fino al luglio 2021, quando - sempre secondo la stampa Usa - si diffonde la notizia che Tesla starebbe costruendo una linea di produzione in un nuovo edificio vicino alla gigafactory in Nevada e che sarebbe proprio dedicata alla produzione di Tesla Semi, al via entro fine anno Infine, come annunciato da Musk, sarà il «più veloce, il più aerodinamico, il più sicuro e il più confortevole» tir a zero emissioni al mondo. (Corriere della Sera)

Elon Musk stupisce ancora: annuncia che le stazioni di ricarica rapida Tesla, le famose Supercharger, saranno aperte ad altre marche di veicoli elettrici quest'annno. (La Repubblica)

Lo stesso Model Y in molti mercati sopravanza nelle immatricolazioni il Model 3, anche se la Tesla nei suoi report continua a fornire solo cifre cumulative relative a entrambi i modelli (Vaielettrico.it)

Entro la fine dell'anno Tesla aprirà a tutti le sue stazioni di ricarica Da FinanciaLounge

Le aziende di ricarica dei veicoli elettrici che competono con Tesla negli Stati Uniti includono ChargePoint, Electrify America, Volta, eVgo, Sema e altri Alessandra Caparello 21 luglio 2021 - 09:14. MILANO (Finanza. (Finanza.com)

Musk non ha specificato in quale parte del mondo Tesla aprirà le sue stazioni ai veicoli elettrici di altre case automobilistiche, ma report precedenti hanno suggerito Norvegia, Germania e Svezia come candidati. (La Gazzetta dello Sport)

L’annuncio è arrivato da Elon Musk, ovviamente via Twitter, e il tutto accadrà entro la fine dell’anno. A differenza di altre case automobilistiche, Tesla non si è affidata alla rete di ricarica di terze parti, ma ha deciso di costruire delle stazioni di ricarica veloce (i Supercharger) di sua proprietà. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr