Ucraina sotto maxi attacco informatico a siti web governativi

Ucraina sotto maxi attacco informatico a siti web governativi
Altri dettagli:
TecnoGazzetta ESTERI

Questi siti sono tipicamente sviluppati a partire da un software comune, il che spiega l’effetto domino di blocco dei siti a cui stiamo assistendo.

“È troppo presto per discutere i dettagli tecnici dell’attacco che sembra aver preso di mira e reso inaccessibili i siti web governativi ucraini.

I siti del governo ucraino sono stati oggetto di un maxi attacco informatico.

Mentre alcuni responsabili dei siti web colpiti sostengono che i dati siano stati divulgati al pubblico, il governo ucraino nega questa possibilità e al momento non risulta che nessuna informazione sia stata ancora pubblicamente divulgata

Per esempio, un attacco DDoS (Distributed Denial of Service), ovvero il tentativo di oscurare siti web o reti sommergendo il web server con traffico Internet, non è particolarmente una tecnica sofisticata ed è relativamente facile da arginare. (TecnoGazzetta)

Su altri giornali

Perché ci sia una dichiarazione ufficiale di guerra, ci dovrebbe essere un voto del Parlamento. Nel Donbass nel 2014-2015 nessuno ha detto che c’era una guerra, eppure c’erano combattimenti. (oggiurnal)

L’Ucraina è stata colpita da un massiccio attacco informatico che ha interessato diversi siti governativi. L’attacco hacker. Il messaggio comparso su alcuni siti governativi, tradotto in ucraino, russo e polacco, recitava: “Ucraini! (EuropaToday)

Ucraina, attacco hacker nella notte: il messaggio dei pirati informatici. Gli esperti informatici ucraini sono comunque riusciti a rimuovere il messaggio di minaccia inserito dai pirati del web nel corso dell’attacco. (Virgilio Notizie)

Gli hacker hackerano i siti governativi in ​​Ucraina

La notizia è stata pubblicata sul sito del ministero degli Esteri in ucraino, russo e polacco. craina – Gli hacker venerdì hanno violato diversi siti web del governo ucraino e hanno pubblicato un messaggio sul sito del ministero degli Esteri dicendo: “Temete e aspettatevi di peggio”. (Altrospettacolo)

Gli esperti informatici della Nato a Bruxelles hanno scambiato informazioni con le loro controparti ucraine sulle attuali attività informatiche dannose. Il forte sostegno politico e pratico della Nato all'Ucraina continuerà" (RagusaNews)

Per registrarsi, per partecipare e per riascoltare la registrazione: https://www. John Hultquist, VP of intelligence analysis, Mandiant dichiara: “Gli attacchi defacement di massa ai siti web del governo ucraino sono coerenti con gli incidenti che abbiamo già notato in passato, quando le tensioni erano in crescita nella regione. (TecnoGazzetta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr