Sbaglia volo da Palermo per Bologna e si ritrova in Polonia

Sky Tg24 ECONOMIA

Disavventura per una donna di 69 anni, sordomuta dalla nascita.

Arrivata in Polonia, accortasi dell'errore, grazie all'aiuto del personale aeroportuale, la donna è riuscita a mettersi in contatto con il consolato italiano, che l'ha assistita per il volo verso casa.

La nota della Gesap. Sulla vicenda è intervenuta la Gesap, la società di gestione dell'aeroporto di Palermo.

Non è ancora chiaro come la viaggiatrice sia potuta salire sul volo sbagliato nonostante i controlli svolti al gate dalla società dei servizi a terra e quelli del personale di bordo. (Sky Tg24 )

La notizia riportata su altre testate

La denucnia della nipote è stata riportata dal Il Resto del Carlino. Per aiutarla nel rientro a Bologna, è stato cooinvolto anche consolato italiano in Polonia. (BolognaToday)

A questo punto il comandante del volo 1153, nel panico, chiede di poter atterrare all’aeroporto di Palermo, comunicando di avere entrambi i motori in avaria e 1800 chilogrammi di carburante. L’aereo, un Atr-72, dopo aver constatato una serie di gravi anomalie ai motori, è costretto a effettuare un ammaraggio al largo dell’aeroporto Punta Raisi di Palermo. (il Giornale)

Arrivata in Polonia, accortasi dell’errore, grazie all’aiuto del personale aeroportuale, ha contattato il consolato italiano in Polonia che l’ha assistita per il volo verso casa. La disavventura è capitata a una donna di 69 anni, sordomuta dalla nascita, originaria di Alcamo (Trapani) ma residente a Ferrara. (Gazzetta di Parma)

Mercoledì l’anziana doveva imbarcarsi su un volo Ryanair da Palermo a Bologna. La famiglia dell’anziana che l’attendeva a Bologna ha raccontato di non aver mai potuto contattare il servizio d’assistenza dell’aeroporto siciliano al telefono per fornire indicazioni alla parente. (Sicilia ON Press)

A complicare ulteriormente il rientro in Italia il fatto che la passeggera, sorda, non aveva neanche una sim telefonica valida per l’estero. O almeno così credeva prima di atterrare a Breslavia, cittadina polacca a 300 chilometri da Cracovia. (PalermoToday)

Doveva recarsi a Ferrara, dove abita la figlia, ma il viaggio da Palermo con un volo Ryanair si e’ trasformato in un’odissea per la 69enne, sordomuta. Inoltre, per chiarire le dinamiche del grave episodio, lunedi’, nel corso del comitato sulla sicurezza dell’aeroporto, sara’ data particolare attenzione su questo caso, per relazionare l’Enac, che dovra’, eventualmente, decidere sui provvedimenti da intraprendere” (ilSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr