Tra non molto vedremo sulla strada Semi, il super camion di Tesla

Tra non molto vedremo sulla strada Semi, il super camion di Tesla
QuattroMania ECONOMIA

Questo quantomeno è l’auspicio di Tesla, che con il suo Semi, camion di classe 8, sta andando in produzione in questi giorni.

Tesla, dunque, spinge per rivoluzionare un altro settore, quello del trasporto merci su strada.

Anche la capacità di carico di Tesla Semi è importante, con i suoi 15mila kg.

Semi è pronto alla produzi0ne, e con la sua autonomia promette di dimezzare i costi per sempre

Il futuro dei camion pesanti sta arrivando in produzione, con Tesla che ha finalmente sguinzagliato il suo Semi. (QuattroMania)

Ne parlano anche altri giornali

Tuttavia, durante l’evento virtuale dedicato a Bitcoin “The ₿ Word,” l’erratico miliardario ha suggerito che Tesla era vicina ad accettare nuovamente la criptovaluta in seguito a segni promettenti di un aumento della percentuale di energia rinnovabile usata per il mining. (Investing.com)

L’uso di bitcoin per acquistare i veicoli elettrici di Tesla aveva evidenziato una dicotomia tra la reputazione di Musk come ambientalista e il suo appetito per le criptovalute Finché c’è uno sforzo consapevole e determinato da parte della comunità mineraria per spostarsi verso le energie rinnovabili, ovviamente Tesla intende supportarlo”. (Wall Street Italia)

Musk, tuttavia, sembra volersi scrollare di dosso quella veste di pivot dei mercati che nei mesi scorsi ha alimentato una certa insofferenza tra gli investitori. Ma, stavolta, Musk cambia toni e registro: “Se il prezzo del Bitcoin va giù perdo soldi. (Money.it)

Musk e Bitcoin, situazione sentimentale complicata

Tesla aveva iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin per le sue auto in marzo, portando la criptovaluta al valore unitario di 46'000 dollari. Con la svolta green dei maggiori minatori, che hanno confermato di voler usare solo sistemi potenziati da energia rinnovabile, Musk è tornato sui suoi passi. (Ticinonline)

Infine Musk ha ammesso che il mining sembra cominciare a prendere coscienza della necessità di ricorrere a fonti di energia maggiormente sostenibili Durante il panel l’imprenditore ha riferito che possiede anche altre valute: oltre a Bitcoin, conserva sia degli Ethereum che il suo “amato” Doge. (Tom's Hardware Italia)

Ma ha pure detto che qualora ci fossero nuovi elementi per perdonare Bitcoin, allora Tesla sarebbe nuovamente interessata ad accettare la criptovaluta come metodo ufficiale di pagamento. La situazione sentimentale tra Elon Musk, fondatore di Tesla e SpaceX, e Bitcoin, la criptovaluta più affermata e celebre, è assai complicata. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr