Recovery, piano Italia inviato all'Ue

Recovery, piano Italia inviato all'Ue
siciliareport.it INTERNO

I piani nazionali sono necessari per accedere alle risorse della Recovery and Resilience Facility, cuore di Next Generation Eu

Gli altri Stati, a quanto si apprende a Bruxelles, potrebbero presentare i rispettivi piani nazionali nella notte.

La Commissione Europea ha ricevuto oggi i piani nazionali di ripresa e di resilienza anche di Spagna, Danimarca, Lettonia e Lussemburgo.

Il Recovery Plan italiano è stato approvato ieri in Consiglio dei ministri. (siciliareport.it)

Su altri media

Sennonché questa Commissione non solo è il cuore della Ue stessa, ma è anche presieduta da una tedesca come Ursula von der Leyen. Fra i tanti dati che si potrebbero commentare (tutti negativi) se ne può ricordare anche un altro: per il 63% dei tedeschi l’Unione europea è un organismo eccessivamente burocratico. (Startmag Web magazine)

Queste nuove tecnologie sono anche chiamate “new breeding techniques” dall’industria agro biotecnologica, “innovative tecniche genomiche” dal Consiglio dell’Ue o “nuove tecniche genomiche” dalla Commissione europea. (Italiaambiente)

L’anticipo dei fondi Ue per l’Italia, tra prestiti e sussidi, ammonta a circa 25 miliardi. La palla passerà quindi al Consiglio Ue, che avrà un altro mese di tempo per esprimersi (EuropaToday)

Il Recovery plan di Draghi arriva a Bruxelles, ma ora scatta l’esame Ue. E non sarà una formalità

Ma cosa dice la Commissione Europea? Fonti di riferimento: Corporate Europe Observatory / Commissione Europea / Greens/EFA. Leggi anche: (greenMe.it)

Ora serviranno due mesi al massimo per la valutazione della Commissione, e quattro settimane per l'ok del Consiglio Ecofin. In questo caso potrebbe essere rispettata la data di luglio per la prima tranche al nostro Paese (Sky Tg24 )

«Il 29 aprile la Commissione europea ha pubblicato il suo atteso studio sulle nuove tecniche genomiche , richiesto dal Consiglio dell'Ue nel novembre 2019. «Lo studio conclude poi che è necessaria una nuova politica che regoli i nuovi OGM (Terra Nuova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr