Le quattro azioni Italiane che batteranno il Ftse Mib nel mese di giugno

Le quattro azioni Italiane che batteranno il Ftse Mib nel mese di giugno
Investing.com ECONOMIA

Portafoglio numero 1 Oggi in Italia (AZIONI ITALIA) +88.63%. 2.

Portafoglio BEST BRANDS (AZIONI USA) +32.78%. 6

Portafoglio Tutte le Recenti N.1 – Italia (AZIONI ITALIA) +80,64%. 4.

Portafoglio numero 1 Oggi in USA (AZIONI USA) +51,87%. 5.

Portafoglio Tutte le Recenti N.1 – USA (AZIONI USA) +84,98%. 3.

(Investing.com)

La notizia riportata su altri media

Operativamente le attese sono per un proseguimento della giornata all'insegna della cautela con prima resistenza vista a quota 25.926 e con più immediato supporto in avvicinamento a 25.704. (A cura dell'Ufficio Studi Teleborsa) (Teleborsa)

Poco mossa invece Intesa Sanpaolo (+0,2%), che ha visto il giudizio scendere a “hold”. All’interno del paniere delle blue chip spicca la performance di UniCredit (+3,47%), top performer del Ftse Mib dopo la promozione a “buy” arrivata dagli analisti di Jefferies. (Adnkronos)

E’ stata una seduta positiva sul mercato azionario italiano che ha compiuto un nuovo allungo e si è spinto sui massimi degli ultimi mesi. Pericoloso invece il ritorno sotto i 25.180 punti anche se, da un punto di vista grafico, soltanto la rottura del sostegno posto a quota 25.000 punti potrebbe fornire un segnale negativo. (Milano Finanza)

Ftse Mib future: spunti operativi per martedì 8 giugno

"Io gli ho detto 'Silvio, il partito unico non lo fai in un quarto d'ora'. Certo, in prospettiva, mi piacerebbe che alle elezioni del 2023 ci fosse una forza unica del centrodestra",ha aggiunto il (Yahoo Finanza)

E’ quanto spiega all’AdnKronos il Maestro Gerardo Sacco, l’artista calabrese di Crotone che ha realizzato la scultura per il ‘Premio Margutta’. Adnkronos. "L’idea nasce dalla realtà: la presenza, proprio a via Margutta, di una fontana doppia maschera, una che ride e una che piange, a rappresentare la commedia e la tragedia greca. (Yahoo Finanza)

Long su correzione verso 25.760 con target a 25.850 prima, a quota 25.900 poi e in area 25.960-25.970 successivamente Pericoloso solo il ritorno sotto i 25.200 punti anche se, da un punto di vista grafico, soltanto la rottura del sostegno posto a quota 25.000 potrebbe fornire un segnale negativo. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr