Minacce e pressioni sul voto: agli arresti domiciliari due dipendenti della Cooperativa San Matteo

Minacce e pressioni sul voto: agli arresti domiciliari due dipendenti della Cooperativa San Matteo
SalernoToday INTERNO

Gianluca Izzo e Umberto Coscia, rispettivamente l’ex presidente della cooperativa San Matteo ed un suo stretto collaboratore e dipendente, sono finiti stamattina agli arresti domiciliari.

I fatti. Gli arrresti sono stati eseguiti dalla squadra Mobile a Salerno e riguardano il caso degli audio che contenevano intimidazioni sul voto per il rinnovo del Consiglio Comunale di Salerno.

Sono accusati di minacce sul libero svolgimento del voto. (SalernoToday)

La notizia riportata su altri giornali

A cura di Ciro Pellegrino. Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Elezioni amministrative Napoli 2021 ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. È finito agli arresti domiciliari l'autore di un inquietante messaggio inoltrato a raffica su Whatsapp nel pieno delle elezioni comunali a Salerno (Fanpage.it)

E ciò per «costringerli. È soltanto una piccola parte del messaggio whatsapp che Gianluca Izzo (leader delle coop), assieme al collega Umberto Coscia, invia su un canale chat dedicato ai soli dipendenti alla vigilia del voto per il rinnovo della giunta comunale di Salerno (ilmattino.it)

Quando i sindacati bussavano alla porta di De Luca in assetto di guerra, il sindaco li liquidava: «Vedetevela con Marotta». Nessuno ricorda una volta che Marotta abbia parlato male di un assente nè di aver espresso un giudizio, che sia uno, su De Luca e le sue vicende. (Corriere del Mezzogiorno)

Inchiesta Salerno, De Magistris contro De Luca: “Arrestano suo fedelissimo e per lui va tutto bene”

(…). Adolfo: Vittorio, non hai capito, sto dicendo il fatto delle tessere … il fatto del tesseramento;. Caselli incontro con De Luca; 8) Lido Comunale Mercatello Alba Nova; 9) Far partire il Consorzio per dare risposte ai consorziati; 10) Intervento con Miccillo (Il Fatto Quotidiano)

C’è anche Nino Savastano, consigliere regionale campano, tra i destinatari di un’ordinanza applicativa di misure cautelari nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Salerno su presunti appalti truccati. (Edizione Napoli)

Luigi de Magistris interviene sulla vicenda del sistema Salerno e dell’arresto di Nino Savastano, consigliere regionale della Campania e fedelissimo del governatore Vincenzo De Luca. (L'Occhio di Salerno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr