Perché Spotify non prende posizione sulla disinformazione su Covid-19?

Perché Spotify non prende posizione sulla disinformazione su Covid-19?
Wired Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

Allora, Spotify ha tenuto a far sapere di “proibire contenuti sulla piattaforma che promuovono falsità, inganni e teorie fuorvianti rispetto a Covid-19 che potrebbero causare danni offline e/o consistere in una minaccia per la salute pubblica”.

In una puntata di The Joe Rogan Experience, uno dei più seguiti podcast del mondo, il conduttore ha apertamente invitato le persone giovani a non vaccinarsi. (Wired Italia)

La notizia riportata su altre testate

Il servizio di musica in streaming ha annunciato un ritocco dei prezzi verso l'alto; ci riferiamo al servizio . Leggi su leggo (Di giovedì 29 aprile 2021) Brutte notizie per gli amanti della musica, ma soprattutto per gli abbonati di. (Zazoom Blog)

Ascoltare la musica di Spotify sull’app di Facebook. Non dovremo più scegliere se continuare a spulciare il nostro Facebook o se rilassarci ascoltando un po’ di musica su Spotify, adesso possiamo fare entrambe le cose simultaneamente. (Sicurezza.net)

All-in sull’audio per Facebook. Con questa funzione il social di Mark Zuckerberg va ad arricchire la sua offerta dedicata proprio alla riproduzione di contenuti audio. È realtà l’integrazione tra Spotify, noto servizio di streaming musicale, ed il social network di Mark Zuckerberg, Facebook. (Computer Magazine)

Podcast, così si monetizzerà su Spotify

Prende il nome dal progetto Boombox, la partnership consente agli utenti di Facebook con un abbonamento Spotify di ascoltare la propria musica direttamente dal proprio profilo Facebook. (BarSport.Net)

Se state pensando di passare a Spotify Premium e volete saperne di più sui costi e i prezzi previsti dai vari profili, ecco una panoramica generale. Tra i vantaggi dell’abbonamento a Spotify Premium c’è l’ascolto senza limiti, il download dei brani e l’accesso a Spotify da diversi device. (Money.it)

Spotify, trattenute zero sui podcast a pagamento. La novità sta per arrivare negli Stati Uniti con immediata promessa di apertura internazionale entro i prossimi mesi. Nel mezzo di questa novità non va dimenticato come vi sia una guerra legale tra Spotify e Apple, prossima ad una sentenza europea che potrebbe dire molto anche nell’equilibrio di mercato che i gruppi stanno combattendosi a colpi di podcast (Punto Informatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr