Vaccini, Spahn: Colloqui Germania-Russia su Sputnik V dopo ok Ema

Vaccini, Spahn: Colloqui Germania-Russia su Sputnik V dopo ok Ema
LaPresse INTERNO

Prima di tutto, si tratta dell’approvazione da parte dell’Ue, ha sottolineato, “la Russia deve fornire dati per questo”, in vista dell’approvazione.

“Ho dichiarato al Consiglio europeo dei ministri della Sanità che avremo colloqui bilaterali anche con la Russia, prima di tutto su quando e quali quantità potrebbero arrivare”, ha detto Spahn

Tuttavia, ha aggiunto, bisogna stare molto attenti che questo non si trasformi in un “dibattito miraggio”, ha detto a WDR5, dichiarazioni riprese da dpa e dai media tedeschi. (LaPresse)

Ne parlano anche altre fonti

Nella “Serenissima” Repubblica, i cittadini che si vaccinano con Sputnik V, circa 10.000, previo consenso, vengono monitorati per la risposta anticorpale in occasione della seconda dose vaccinale e a tre settimane di distanza da essa. (Estense.com)

E questo soprattutto grazie alle 78 guarigioni riscontrate nelle ultime 24 ore, a fronte di 39 nuovi positivi. Intanto nella notte sono arrivate oltre 35 mila dosi di Sputnik, tra prima e seconda dose (San Marino Rtv)

Attualmente a San Marino circa un terzo della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino. L'Università di Ferrara prende parte alla sperimentazione sull'efficacia del vaccino russo Gam-Covid-Vac, il cosiddetto Sputnik V, insieme all'Istituto per la Sicurezza Sociale (Iss) di San Marino e all'Istituto Spallanzani di Roma. (AltaRimini)

Reithera e Sputnik, parte la sperimentazione a Ferrara

Dopo le festività pasquali, il 'cruscotto' dell'Iss mostra un netto calo dei contagiati: sono 472. Era dal 23 marzo che i positivi attivi in Repubblica non scendevano sotto quota 500. (San Marino Rtv)

Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. (Libertas San Marino)

Una volta identificata la platea all’interno della quale arruolare i candidati, dovrebbero essere definiti gli appuntamenti, che – essendo il progetto già stato avviato da altre università e centri di ricerca – dovrebbero essere comunicati a breve. (La voce di Rovigo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr