Wamangituka, che caos! Nuovo caso Eriberto?

Wamangituka, che caos! Nuovo caso Eriberto?
Corriere dello Sport.it SPORT

(Germania)- "Silas non è la sua vera identità".

La sua vera identità è Silas Katompa Mvumpa , e ha un anno in più dei 21 dichiarati nei documenti sinora utilizzati, risultati falsi.

E' Silas Wamangituka il protagonista di questa strana vicenda: il sito ufficiale dello Stoccarda , suo club di appartenenza, ha infatti pubblicato il seguente comunicato: "Silas Wamangituka ci ha recentemente rivelato di essere stato vittima delle macchinazioni del suo ex agente e che Wamangituka non è il suo vero nome”. (Corriere dello Sport.it)

Ne parlano anche altre testate

O meglio, esiste, ma la sua reale identità è un’altra: il ragazzo, infatti, si chiama Silas Katompa Mvumpa e di anni ne ha 22, uno in più rispetto a quanto dichiarato fino a questo momento. Il suo vero nome è Silas Katompa Mvumpa e ha 22 anni, uno in più rispetto a quanto dichiarato fino a oggi. (Sky Sport)

Ora si scopre che nome ed età sono falsi. Ora DFB e DFL, vale a dire Federcalcio tedesca e Lega Calcio tedesca, dovranno ora decidere come procedere: possibile anche una squalifica per l'ormai ex Silas Wamangituka (Pianeta Milan)

Ora grazie al supporto del suo club e del suo nuovo agente è riuscito ad ottenere i documenti ufficiali dalla Repubblica Democratica del Congo Il sogno di diventare giocatore spinge a tutto anche affidarsi completamente al proprio agente. (CalcioNapoli1926.it)

Stoccarda, Wamangituka non esiste: ha giocato con documenti falsi, si chiama Katompa

Lo Stoccarda è in contatto con la federazione ed è al fianco del giocatore per chiarire questo caso” Il giocatore congolese ha giocato con documenti falsi, come confermato dal suo club, lo Stoccarda, in un comunicato ufficiale. (CalcioMercato.it)

La punta, come si legge sul sito ufficiale del club tedesco, ha dichiarato di essere stato vittima delle macchinazioni del suo ex agente (Calciomercato.com)

A confermarlo sono il club tedesco e il giocatore africano. Lo strano caso. Nelle ultime ore, come riportato da Gazzetta.it, in Bundesliga ha tenuto banco un caso piuttosto inusuale. (Viola News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr