Nuovi dati sulle riserve di Tether | Giù i commercial paper

Criptovaluta.it ECONOMIA

Tether rende pubblici nuovi dati sulle sue riserve. È uno dei temi più dibattuti dell’intero universo cripto.

Secondo quanto diffuso dalla società di Paolo Ardoino sarebbero stati ridotti i commercial paper detenuti a sostegno del peg di USDT del 17%.

Tutto questo nonostante siano ormai anni che Tether viene accusato di essere al centro di non si sa quale cospirazione per pompare o affondare il mondo cripto

Una buona notizia per tutto il comparto, dato che da Tether dipende almeno in parte la tenuta del mercato cripto. (Criptovaluta.it)

Su altre testate

Gli investitori e i trader di criptovalute hanno incassato 7,7 miliardi di dollari dalla stablecoin Tether (USDT): conseguentemente la sua capitalizzazione di mercato è diminuita del 7,8% negli ultimi sette giorni, arrivando a 76 miliardi di dollari. (Cointelegraph Italia)

Alle autorità finanziare non rimane che prendere una decisione e agire, o questa salsa segreta potrebbe risultare piuttosto indigesta La domanda è: fino a quando questa “salsa segreta” da 80 miliardi sfuggirà al controllo dei regolatori? (L'HuffPost)

Ora gli operatori si interrogano su dove siano investiti gli 83 miliardi di dollari che fungono da collaterale I mercati appesi a Paolo Ardoino, il nerd che ha stoppato il crollo delle criptovalute. (la Repubblica)

Bitcoin, stablecoin, blockchain. Una criptovaluta è un gettone digitale iscritto e scambiato tramite una tecnologia chiamata blockchain, che rende ogni gettone (token) scambiato unico e non duplicabile. (la Repubblica)

In un altro tweet, Ardoino ha affermato che Tether sta ancora lavorando a un audit. Tuttavia, nel caso di Tether, il cash rappresenta solo 4,2 miliardi di dollari degli asset totali a sostengo della criptovaluta (Investing.com Italia)

Andrew Asmakov di Decrypt riferisce che durante il depegging, Tether, la società dietro la stablecoin. Le stablecoin con baking in valute Fiat o comunque con beni reali riescono a mantenere il mercato nonostante a fluttuazioni (Scenarieconomici)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr