“De Laurentiis abbia rispetto”, l’ex stella del Napoli attacca il presidente

“De Laurentiis abbia rispetto”, l’ex stella del Napoli attacca il presidente
Sportitalia.it SPORT

É polemica tra De Laurentiis e un giocatore del Napoli a proposito delle ultime dichiarazioni rilasciate dal presidente del club. Per il Napoli è un momento delicato, soprattutto per via dei rapporti tra il proprietario del club, Aurelio De Laurentiis, e numerosi che lo hanno pesantemente contestato in questi ultimi giorni.

Ma sono sicuro che al Napoli tante persone non la pensano come lui, né in città né in società”

De Laurentiis faceva riferimento ai rischi che questa competizione comporta, perché si svolge in pieno inverno. (Sportitalia.it)

Su altre fonti

Koulibaly, comprensibilmente, c’è rimasto male: «Serve rispetto per le nazionali africane». Il diritto di rappresentare la propria nazione è sacro e intangibile.Senza contare che i soli “napoletani” ad aver vinto qualcosa nelle ultime due stagioni sono stati Insigne, Di Lorenzo e Koulibaly, proprio grazie alle nazionali. (Tutto Napoli)

Zazzaroni difende il presidente del Napoli, finito nella bufera per aver dichiarato che non ingaggerà più calciatori africani a meno che non rinuncino alla Coppa d’Africa. E’ il titolo dell’editoriale a firma del direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, sull’edizione online del quotidiano. (IlNapolista)

Roger Milla , stella della nazionale del Camerun che allietò Italia ’90 con i suoi gol e le sue esultanze storiche, ha fatto eco alle parole di Kalidou Koulibaly , in merito alla Coppa d’Africa, rispondendo alle insinuazioni di De Laurentiis , che non vuole più compare calciatori africani perché quando c’è la Coppa d’Africa saltano quasi una stagione. (ItaSportPress)

Per la Gazzetta “le frasi di Adl sull'Africa sono un'offesa per i napoletani vittime di cori razzisti”

Aurelio De Laurentis non ha offeso gli africani, semmai li ha difesi ma è sempre troppa e presente la tentazione di tuffarsi nella critica" Dice una cosa sacrosanta e lo accusano di mancanza di rispetto nei confronti dei calciatori africani. (CalcioNapoli1926.it)

Non è che la decisione presa nel 1956 di giocare la Coppa d’Africa a gennaio fosse dettata da un capriccio Terzo: perché si dà sempre per scontato che sia l’Africa a sbagliare e a dover cambiare, adattandosi al modello europeo? (NapoliToday)

Vi riportiamo qui qualche frase estratta dalle quattro pagine sull’Africa di De Laurentiis:. Il «basta africani» ha avuto il sapore dell’offesa anche per i tanti napoletani vittime negli stadi italiani di tanti cori di discriminazione razziale. (IlNapolista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr