Svelate le frasi di Paratici a Chiffi! 'Sei un raccomandato', 'vai a ca***e' e non solo: la ricostruzione

Svelate le frasi di Paratici a Chiffi! 'Sei un raccomandato', 'vai a ca***e' e non solo: la ricostruzione
Per saperne di più:
ilBianconero SPORT

Secondo la ricostruzione di Dagospia, le frasi di Paratici sarebbero state "sei un raccomandato", "non ho mai visto una cosa così in Italia", fino a concludere la conversazione con un "vai a cagare".

Così è stato deciso, ma cosa avrebbe detto Paratici all'arbitro?

essun provvedimento da parte del Giudice Sportivo nei confronti di Fabio Paratici, che dopo il primo tempo di Udinese-Juventus è sceso in campo protestando verso l'arbitro Chiffi e scatenando da rabbia del dg avversario Marino nel post partita. (ilBianconero)

La notizia riportata su altre testate

Le proteste della Juventus contro l'arbitro Chiffi non erano passate inosservate, anche se il giudice sportivo non ha preso provvedimenti contro nessuno, e nella giornata di oggi Dagospia.com ha pubblicato un video dove si sentono chiaramente alcune proteste, neanche troppo velate, nei confronti del direttore di gara. (Tutto Napoli)

Pesanti gli insulti rivolti all’arbitro Chiffi dalla panchina bianconera. Non sono precisati gli autori coinvolti in questo “triste teatro” (CalcioNapoli1926.it)

Nel suo referto ha oscurato un episodio che andava molto più veloce di lui, delle sue valutazioni su cosa scrivere e cosa non scrivere. Mentre Chiffi a capo chino sul foglio che restava miseramente privato di un capitolo fondamentale del racconto, il mondo vedeva. (Tutto Napoli)

Marino rincara: «Hanno condizionato l'arbitro, chi è sportivo non lo fa»

Giovanni Capuano, giornalista di Panorama, via Twitter ha mandato un messaggio al veleno al dirigente bianconero dopo quanto accaduto a fine primo tempo della sfida Udinese Juve di domenica scorsa. Zero di zero. (Juventus News 24)

Pierpaolo Marino è tornato a parlare dei fatti che hanno caratterizzato la fine del primo tempo della scorsa Udinese-Juventus, terminata per 1-2. Mi rattrista, da ex arbitro e da dirigente navigato sono sempre stato contro questo tipo di pressioni psicologiche nei confronti dell’arbitro. (Corriere dello Sport.it)

Inoltre, per influenzare l’arbitro fa finta di cadere con le mani sul pallone ma in realtà vuole condizionare l’arbitro per farsi dare una punizione. Il regolamento non permette a chi non è in elenco di sostare attorno alla panchina o al rettangolo di gioco (Juventus News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr