Djokovic trattenuto in luogo sconosciuto per evitare il "circo mediatico"

Djokovic trattenuto in luogo sconosciuto per evitare il circo mediatico
Primaonline SPORT

Il serbo alle 8 di sabato sosterrà il colloquio con i funzionari dell’immigrazione, dopo di che sarà trattenuto in detenzione.

Il giudice Anthony Kelly, dello Stato australiano di Vittoria, che aveva bloccato a suo tempo il primo tentativo di espulsione, ha deciso di deferire il caso a un nuovo tribunale e un nuovo giudice nonostante la contrarietà dei legali del tennista che temono un rallentamento del procedimento. (Primaonline)

Su altri media

La vicenda però sembra non essere ancora finita Un provvedimento definito irrazionale da uno dei legali del campione Nicholas Wood Nei giorni scorsi la magistratura aveva accolto il ricorso di Djokovic dopo il primo stop attuato dall'esecutivo di Canberra verso il numero uno al mondo. (Il Sole 24 ORE)

“Nel prendere questa decisione, ho considerato attentamente le informazioni fornitemi dal Dipartimento degli affari interni, dall’Australian Border Force (ABF) e dal signor Djokovic. Il giudice dello Stato di Vittoria Anthony Kelly ha ordinato ai funzionari di frontiera di non espellere il tennista fino all’esito della battaglia legale in corso. (Agenpress)

Novak Djokovic, of Serbia, reacts after losing a point to Daniil Medvedev, of Russia, during the men’s singles final of the US Open tennis championships, Sunday, Sept. Djokovic verrà trattenuto in Australia fino all’esito della nuova udienza, prevista per domenica mattina, dopo che il giudice Kelly ha trasferito il caso a un’altra corte. (StadioSport.it)

Djokovic: l’Australia chiede un nuovo fermo per il tennista. «Motivi di salute e ordine publico»

Il ministro dell’Immigrazione Alex Hawke gli ha sferrato un nuovo colpo revocando il suo visto per la seconda volta (dopo essere stato sconfitto in prima battuta in tribunale, per motivi procedurali). Di fatto, tuttavia, la scelta di Djokovic di non immunizzarsi dal Covid è stata molto controversa, ed in Australia ha creato grande tensione. (La Sicilia)

(. In aiuto al tennista serbo arriva anche il vicino di Novak al ‘Park Hotel, quello che è stato ribattezzato ‘l’albergo dell’orrore’. IL CASO DJOKOVIC SUI GIORNALI EUROPEI. E il resto del mondo come reagisce a questa ennesima puntata della telenovela serbo-australiana? (Dire)

– Il ministro dell’immigrazione Hawke ha annullato per la seconda volta il visto d’ingresso a Novak Djokovic, che gli era stato restituito da un tribunale dopo il primo ritiro. L’annullamento del visto di Novak Djokovic – ha detto il primo ministro australiano Scott Morrison commentando la decisione – mira a proteggere il risultato dei sacrifici fatti dagli australiani durante la pandemia di Covid-19 (Firenze Post)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr