Focolaio Covid a Dubai: bloccato un folto gruppo di giovani casertani

Focolaio Covid a Dubai: bloccato un folto gruppo di giovani casertani
Ottopagine INTERNO

Ai genitori marcianisani va la nostra massima vicinanza, ai nostri giovani concittadini che sono lì bloccati va un affettuoso abbraccio

Nel gruppo ci sono diversi altri studenti casertani, del caso si è occupata la stampa in questi giorni."

Focolaio Covid a Dubai: bloccato un folto gruppo di giovani casertani Negli Emirati Arabi per una vacanza studio organizzata dall'Inps per i figli dei propri assistiti. (Ottopagine)

Su altri media

Il contagio, a quanto si apprende, sarebbe avvenuto durante la visita a un mercato Gli undici casi iniziali di contagio Covid sono vertiginosamente aumentati dopo i risultati del doppio tampone: attualmente i positivi sarebbero quasi 200. (Cefalunews.net)

Focolaio a Dubai, l'Inps sospende tutti i viaggi-studio all'estero di Corrado Zunino. Dopo i 190 studenti contagiati, il ministero della Salute diffonde una nota e l'istituto pensionistico ferma le prossime partenze per 10.000 ragazzi. (la Repubblica)

Dopo i primi 11 casi di positività, il numero di contagiati è salito a 200, con i risultati del secondo tampone. In Australia anche Melbourne, dopo Sydney, torna in lockdown, anche se solo per 5 giorni, per cercare di limitare i contagi della variante Delta (Vatican News)

Minorenne pugliese bloccata a Dubai, "Ha bisogno di medicine, fatela tornare"

Nel gruppo ci sono diversi altri studenti casertani”. I giovani sono negli Emirati Arabi per una vacanza studio organizzata dall'Inps per i figli dei propri assistiti. (CasertaNews)

Sono partiti da Roma per Dubai il 7 luglio scorso e dovevano rientrare il prossimo 21 luglio ma sono attualmente bloccati a causa di un focolaio di Covid-19 scoppiato nel corso della permanenza. Sono i ragazzi in vacanza studio per frequentare un corso di inglese in un college. (Caffè Procope)

(quotidianopuglia) Bari, 17/07/2021 – (quotidianopuglia) Una vacanza studio a Dubai si è trasformata in un incubo per oltre 500 studenti, tra loro anche una 17enne tarantina. (StatoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr