Anche Andria alla marcia per la pace Perugia Assisi. Il VIDEO

Anche Andria alla marcia per la pace Perugia Assisi. Il VIDEO
AndriaViva INTERNO

Un motivo in più questa mattina, dopo i drammatici fatti avvenuti ieri a Roma, per ribadire la necessità del rispetto e della concordia.

Social Video 1 minuto Anche Andria presente alla marcia per la pace Perugia Assisi. In tanti, da tutto il mondo per dire no alla violenza ed alla sopraffazione.

"Anche Andria è in cammino per testimoniare e costruire, passo dopo passo, la città della pace.Ci siamo, a ripercorrere il significato di questa Perugia-Assisi, ormai giunta alla sua sessantesima edizione

Una occasione anche per manifestare la propria vicinanza al Sindaco di Riace Mimmo Lucano, anch'egli presente alla manifestazione. (AndriaViva)

Su altri giornali

La Fondazione Radici della Sinistra ha espresso parere positivo alla richiesta della Associazione della Pace di Cesena di poter esporre durante la marcia Perugia Assisi la storica coperta della pace che le ragazze di San Vittore realizzarono nei primi anni 50. (Corriere Romagna)

Da Carugate in Marcia per la Pace. Nel sessantesimo anniversario della manifestazione voluta per la prima volta da Aldo Capitini, filosofo politico tra i primi a portare in Italia il pensiero filosofico della non violenza, tra i 30mila che hanno preso parte alla Marcia da Perugia ad Assisi c'erano anche i rappresentanti del Tavolo per la pace di Carugate. (Prima la Martesana)

Inoltre, sulla manifestazione ad Andria della Cgil sui fatti accaduti ieri a Roma ha dichiarato: «Impossibilitata ad essere fisicamente presente presso la camera del lavoro di Andria, mi sono unita alla rappresentanza CGIL in marcia da Perugia ad Assisi per testimoniare percorsi di pace e di salvaguardia di tutti i diritti. (AndriaLive)

Bitonto: Da Bitonto ad Assisi, in marcia per la pace

Assisi – Marcia della pace da Perugia a Assisi. Per una nuova cultura non violenta basata sul rispetto della dignità di tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti eguali e inalienabili. (Tuscia Web)

Il tema della marcia di quest’anno era “I care – Cura è il nuovo nome della Pace”, che riprendeva il celebre motto di don Milani. Solo una “società della cura” sarà una società di pace” (Lecco Notizie)

Quest’anno – racconta Memoli – mi ero riproposta di vivere la marcia ad ogni costo. E poi l’inizio della marcia, la vista della basilica di Assisi in lontananza, i momenti di stanchezza e sfiducia recuperati con la forza di volontà, l’arrivo alla tomba di San Francesco (BitontoLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr