Sinner, dimenticare Miami. E per farlo, punta tutto sul rosso

Sinner, dimenticare Miami. E per farlo, punta tutto sul rosso
Più informazioni:
La Gazzetta dello Sport SPORT

Quella rossa, dove ha mosso i primi passi da bambino in Alto Adige e dove, lo scorso anno, si è guadagnato i quarti di finale Slam al Roland Garros.

Monaco, Barcellona, Madrid, il Foro Italico per arrivare al Roland Garros: Jannik pronto alla scalata del ranking, per centrare l’obiettivo di Torino. Dimenticare Miami e tornare coi piedi per terra.

Aveva di fronte Rafa Nadal, l’imperatore della terra, che dall’alto dei suoi 13 titoli a Porte D’Auteuil aveva comunque dovuto battagliare per quasi tre ore

(La Gazzetta dello Sport)

Su altre fonti

L'italiano è uscito sconfitto in due set dopo un torneo formidabile e proprio la sua cavalcata ha fatto registrare dati interessanti per l'atto finale trasmesso su Sky Sport dalle 19: 656 mila spettatori medi con il 3% di share e quasi 1 milione e 800 mila spettatori unici. (Corriere dello Sport.it)

Per capire quanti siano, è sufficiente confrontare i risultati dell’azzurro con quelli ottenuti nello stesso periodo dei suoi colleghi e notare come negli ultimi quindici mesi in tutto il circuito ATP solo nove tennisti abbiano fatto meglio dell’azzurro. (Ubi Tennis)

Per questo ha deciso di stupire ancora, centrando la sua prima finale in un Masters 1000 in carriera. FORZA MENTALE Nei primi due set il match è stato quanto di più mentale si possa immaginare (Ubi Tennis)

Bobo TV, Cassano e Vieri commentano le gesta di Jannik Sinner a Miami

“Sono veramente felice per aver vinto quello che finora è il titolo più importante della mia carriera, è un momento speciale. Il neo vincitore del Miami Open ha ammesso di aver avuto bisogno di qualcosa di speciale per battere Sinner. (Tennis.it)

Ora c’è tanta curiosità per quelli che saranno i prossimi impegni del talento del tennis italiano, che scenderà in campo per il Masters 1000 di Montecarlo come primo torneo sulla terra rossa, in seguito a tutta la fase caratterizzata dai tornei indoor. (DirettaGoal)

Nel corso della consueta trasmissione Bobo TV, organizzata dall'ex giocatore Christian Vieri, si è discusso del talento di Jannik Sinner. Parliamo sempre di un ragazzo di 19 anni, lui è molto forte mentalmente e lo dimostra in ogni gara, ma era alla sua prima finale 1000 e credo sia normale discutere di un piccolo calo mentale. (Tennis World Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr