Coronavirus, cassa integrazione in deroga in Emilia-Romagna: richieste oltre 8 milioni di ore

Regione Emilia Romagna Regione Emilia Romagna (Interno)

I dati per provincia. . . Bologna 4581 richieste, per 15.468 lavoratori per 2.258.965 ore.

Forlì-Cesena 1.491 richieste per 4.379 lavoratori per 619.536 ore.

I numeri sono riferiti alle domande inviate dal 23 marzo al 1 aprile e dal 6 al 9 aprile.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Lì c'è un fondo per alimentare la Cassa integrazione ordinaria, per tutte le imprese del settore industriale; il Fis (Fondo di integrazione salariale) per le imprese del turismo, del commercio e dei servizi. (Donna Moderna)

Vengono trattati gli aspetti della domanda di sospensione dei trattamenti di CIGS già in corso e la cassa integrazione in deroga, per le imprese plurilocalizzate. E' stata pubblicata ieri la circolare n. (Fiscoetasse)

Anticipo Cassa integrazione: solo le banche aderenti. Ci hanno scritto, però, diversi lettori segnalandoci di essersi recati in banca per chiedere l’anticipo in questione e di aver trovato ignoranza totale sulla questione. (Notizieora.it)

Ad oggi, fa sapere Abi, ha aderito alla convenzione oltre il 92% delle banche in Italia, il cui elenco aggiornato è possibile consultare su internet. Per avviare l'iter presso l'Inps, dopo l'accesso a cassa ordinaria o in deroga, non servirà più presentare i documenti cartacei validati presso gli sportelli bancari e postali. (Corriere dell'Umbria)

La convenzione "favorisce anche lacosì da limitare l'accesso in filiale alle esigenze indifferibili, in coerenza con quanto concordato tra l'Abi e iil 24 marzo". (Il Messaggero)

Coinvolti 54.726 lavoratori per un volume complessivo di 8.128.196 ore e un ammontare di circa 81,3 milioni di euro. Rimini 1.958 domande per 5.723 lavoratori per 902.063 ore. (News Rimini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr