Immigrazione, scontro fra Meloni e Letta sulle parole di Kamala Harris

Immigrazione, scontro fra Meloni e Letta sulle parole di Kamala Harris
Approfondimenti:
La Repubblica ESTERI

Parole che fanno scrivere su Facebook alla leader di Fratelli d'Italia: "Le recenti dichiarazioni del vicepresidente Usa, Kamala Harris, contro l'immigrazione illegale dimostrano ancora una volta come nel mondo tutti si preoccupino di difendere i propri confini.

Giorgia Meloni ed Enrico Letta litigano su Kamala Harris e sulle parole che la vicepresidente americana ha pronunciato al confine con il Messico, uno dei lughi simbolo del problema dell'immigrazione. (La Repubblica)

La notizia riportata su altri giornali

“Non venite” questo il messaggio che la vicepresidentessa degli Usa, Kamala Harris, ha lanciato durante il suo primo viaggio ufficiale all’estero. In un viaggio che la vede con il difficile compito di risolvere la prima crisi di frontiera dell’amministrazione Biden, Kamala Harris ha usato “bastone e carota”. (Il Fatto Quotidiano)

Se venite sarete respinti”: è già polemica in Usa per il monito lanciato agli immigrati centroamericani da Kamala Harris in Guatemala nel suo primo viaggio all’estero, proseguito oggi in Messico. “Non venite negli Stati Uniti, noi continueremo ad applicare le nostre leggi e a difendere i nostri confini. (Ticinonews.ch)

Hanno fatto non poco scalpore le parole pronunciate lunedì da Kamala Harris in Guatemala. Una sostanza che Kamala Harris deve ancora dimostrare di possedere (Panorama)

Le nuove parole di Kamala Harris sull’immigrazione negli Stati Uniti fanno riflettere, e discutere

Durante una conferenza stampa in compagnia del Presidente guatemalteco Alejandro Giammattei, la politica ha invitato a desistere tutti coloro che aspirano ad entrare illegalmente negli USA. Dopo la visita in Guatemala, Harris si è recata ora in Messico, dove sta sostenendo dei colloqui con il Presidente Andrés Manuel López Obrador (Ticinonline)

Arrivare fino al confine con gli Usa, ha detto dopo il suo incontro con il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador, "può essere un cammino molto pericoloso e pieno di insidie". "Voglio essere molto chiara sul fatto che i problemi al confine, in gran parte, se non interamente dipendono dai problemi in questo Paese - ha ribadito Harris - non posso ripeterlo abbastanza: gran parte di queste persone non voglio partire e, se lo fanno, lo fanno per due ragioni: perché fuggono il pericolo o perché se stanno a casa non riescono a soddisfare bisogni primari per le loro famiglie". (Yahoo Notizie)

Anche Alexandria Ocasio-Cortez ha definito il discorso "deludente" in un tweet aggiungendo che "In primo luogo, chiedere asilo a qualsiasi confine degli Stati Uniti è un metodo di arrivo legale al 100%" e che “In secondo luogo, gli Stati Uniti hanno trascorso decenni a contribuire al cambio di regime e alla destabilizzazione in America Latina. (elle.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr