La conferma della Regione: il Lazio resta in zona gialla

La conferma della Regione: il Lazio resta in zona gialla
Il Caffè.tv INTERNO

Quando avremo a disposizione un numero maggiori di dosi saremo pronti a triplicare il numero delle vaccinazioni effettuate

“Voglio ringraziare i cittadini del Lazio perchè questo risultato è frutto in primo luogo dei loro sacrifici e del rispetto delle regole”, spiega il presidente della Regione Nicola Zingaretti.

Il Lazio resta in zona gialla.

La campagna vaccinale nella nostra regione prosegue in modo spedito con oltre 300.000 persone vaccinate. (Il Caffè.tv)

La notizia riportata su altri giornali

È stata superata la quota delle 30 mila prenotazioni: e dal 22 febbraio partiranno le prime somministrazioni. Verso quota 335 mila le dosi somministrate e sono oltre 118 mila le persone che hanno ricevuto i richiami. (Il Messaggero)

Presenti, tra gli altri, il presidente della Camera, Roberto Fico, il ministro della Salute, Roberto Speranza, il presidente della Pontificia accademia per la vita, monsignor Vincenzo Paglia, il Presidente della Fnomceo, Filippo Anelli e un picchetto d’onore dell’esercito italiano Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. (Corriere Roma)

La zona gialla non è mai un disco verde o un tana libera tutti, anzi aumenta la responsabilità e il rigore”. Il Lazio, stando ai dati forniti dalla Regione, è a 0,95. (Rieti Life)

Lazio: zona gialla o arancione? La regione in bilico, oggi la decisione

Il Lazio, nonostante le indiscrezioni avessero annunciato un possibile passaggio in zona arancione, registra uno 0,95 d'indice Rt e quindi resta ancora in zona gialla. Campania, Emilia Romagna e Molise arancioni. (Corriere dello Sport.it)

Ovvero se tutti facessero i loro residenti, indipendentemente dal loro luogo di lavoro, il problema non sussisterebbe. Quello che non ci si può chiedere è di danneggiare i nostri cittadini”, lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato (Casilina News )

Zona gialla, arancione e rossa, spostamenti in auto: chi può salire in macchina? Nei giorni scorsi, infatti, a preoccupare è stato soprattutto il dato Rt che più volte è stato attestato attorno allo 0.95 con intervalli tra 0.93 e 0.99, dunque, di poco inferiori al limite consentito per la permanenza in zona gialla. (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr