Macron, lo schiaffo e gli altri affronti

Macron, lo schiaffo e gli altri affronti
Più informazioni:
Corriere del Ticino ESTERI

Il presidente francese Emmanuel Macron se l’è vista brutta.

L’affronto a Sarkozy. Dalla Francia di Macron a quella di Nicolas Sarkozy, che il 30 giugno 2011 a Brax, nel sud del Paese, si avvicinò troppo ad alcune persone

Coriandoli per Draghi. Prima di farsi carico del rilancio italiano, Mario Draghi è stato presidente della Banca centrale europea.

Era il 13 dicembre 2009 e un uomo, prontamente bloccato dalle forze dell’ordine, lanciò contro Berlusconi una statuetta del Duomo. (Corriere del Ticino)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ripreso da alcuni presenti e postato sui social network, l’accaduto è stato confermato dall’Eliseo. Il presidente è impegnato in questi giorni in una serie di visite in diverse regioni del Paese. (Ticinonews.ch)

Fonti dell’Eliseo sottolineano che «gli scambi con la folla continuano, le strette di mano sono subito riprese, la visita continua». In democrazia i pareri contrari possono esprimersi liberamente per strada, nei giornali, in televisione, e a scadenze regolari nelle urne (Corriere della Sera)

Nonostante le condanne della comunità internazionale, il Mali del colonnello Assimi Goita va avanti. Dopo aver rovesciato due regimi nel giro di nove mesi, ieri il colonnello di trentasette anni ha prestato giuramento durante la cerimonia presso il Centro congresso internazionale di Bamako diventando così il Presidente della Transizione del Mali. (La Stampa)

Schiaffo a Macron, chi sono i due fermati: «Emarginati e ubriachi. Uno aveva armi e una copia del Mein Kampf»

Il video dello schiaffo è immediatamente finito sui social, dove sta spopolando. Drome (Francia), 8 giugno 2021 - Il presidente Emmanuel Macron schiaffeggiato in pieno volto da un anarchico davanti a tutti. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Uno schiaffo in pieno viso, Emmanuel Macron che resta qualche istante un po’ stordito, mentre viene trascinato via e protetto da una delle guardie del corpo. I due erano stati già individuati in una manifestazione di protesta non autorizzata nella vicina Valence: non più di 25 persone fra gilet gialli, agricoltori e militanti di estrema sinistra. (Quotidiano.net)

Sia il colpevole dello schiaffo, Damien Tarel, sia l'amico Arthur, che stava filmando la scena, sono sempre interrogati in stato di fermo. Schiaffo ad Emmanuel Macron, chi sono i due fermati per l'aggressione al Capo dello Stato francese di ieri. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr