Reggio Calabria, ‘Ndrangheta: traffico di droga e intimidazioni, 3 arresti nell’operazione “Vulcano” [NOMI e DETTAGLI]

Reggio Calabria, ‘Ndrangheta: traffico di droga e intimidazioni, 3 arresti nell’operazione “Vulcano” [NOMI e DETTAGLI]
Stretto web INTERNO

Martinone, su mandato di Michele Zito, avrebbero dovuto danneggiare un’attività commerciale sita in Gioia Tauro (RC)

del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria con il coordinamento del Procuratore Capo della Direzione Distrettuale Antimafia, dott.

4 Maggio 2021 08:38. Reggio Calabria, traffico di droga e intimidazioni: 3 arresti legati all’operazione “Vulcano” conclusasi nel luglio 2016. (Stretto web)

Su altri media

Per questa vicenda Frascati è stato condannato, con sentenza di primo grado emessa nel marzo del 2018 dal Gup di Reggio Calabria, a 13 anni e 4 mesi di reclusione per associazione di tipo mafioso e turbata libertà degli incanti, aggravata dal metodo mafioso (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Marchese si è presentato spontaneamente presso la Stazione dei Carabinieri di Gioia Tauro (RC), i quali hanno proceduto al suo arresto unitamente ai militari del G. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria con il coordinamento del Procuratore Capo della Direzione Distrettuale Antimafia, dott. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria con il coordinamento del Procuratore Capo della Direzione Distrettuale Antimafia, dott. Martinone, su mandato di Michele Zito, avrebbero dovuto danneggiare un’attività commerciale sita in Gioia Tauro (RC) (ZMedia)

Confiscati beni per 20 milioni a imprenditore

Numerosi collaboratori di giustizia lo hanno indicato quale imprenditore espressione della ‘ndrangheta reggina, nella sua componente più alta e rappresentativa, costituita dalla famiglia DE STEFANO oltre che di quella dei LIBRI. (CityNow)

L’uomo, alla fine della guerra di mafia, sarebbe stato il referente della ‘ndrangheta nel settore della grande distribuzione alimentare. Numerosi collaboratori di giustizia lo hanno indicato come imprenditore di riferimento della ‘ndrangheta reggina, e in particolare dalla famiglia De Stefano oltre che di quella dei Libri. (Zoom24.it)

Tra i beni confiscati ci sono 8 aziende nei settori della grande distribuzione alimentare, del commercio automezzi, delle costruzioni ed immobiliare. Il tribunale ha disposto nei confronti di Frascati la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per la durata di 3 anni e 6 mesi (ZMedia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr