Impianto fotovoltaico a Milis, attenzione alla gallina prataiola - LinkOristano.it

Impianto fotovoltaico a Milis, attenzione alla gallina prataiola - LinkOristano.it
Linkoristano.it ECONOMIA

“Tale dichiarazione non trova riscontro in alcun rapporto scientifico citato dalla suddetta relazione”, sostengono ancora dalla Lipu.

“Da nostri censimenti risulta che l’area ha continuato ad essere frequentata dalla gallina prataiola anche negli anni successivi al Piano d’azione regionale e lo è tuttora, essendo stata rilevata, nell’aprile 2021, la presenza di almeno 2 maschi territoriali proprio nelle immediate vicinanze dell’impianto”. (Linkoristano.it)

La notizia riportata su altri media

Il webinar si svolgerà martedì 18 maggio 2021 (ore 15-16). I relatori del webinar:. Gianluca Paroni – Legale rappresentante e responsabile commerciale SKY-NRG SRL. . – Legale rappresentante e responsabile commerciale SKY-NRG SRL Francesco Emmolo – Sales Director Southern Europe LONGi. (Qualenergia.it)

Parte oggi la seconda campagna informativa del servizio di Alerting, ideato per monitorare il livello di performance delle installazioni solari sotto gli 800 kW, incentivate in Conto Energia. Quindi l’analisi segnala quegli impianti fotovoltaici caratterizzati da ore equivalenti annuali inferiori alla soglia del 60% rispetto al valore medio delle ore equivalenti annuali del cluster di riferimento. (Rinnovabili)

Ci sono vantaggi significativi che si possono ottenere dall’investimento nell’energia solare per le imprese industriali, grandi e piccole, soprattutto con l’aumento dei costi energetici. (Qualenergia.it)

Un impianto fotovoltaico grande come 10 campi da calcio: raccolta di firme per dire «no» - Gazzetta di Parma

Questo è uno degli elementi emersi lo scorso 26 febbraio durante la terza edizione di Energy Conference, l’incontro tra operatori e istituzioni nazionali del fotovoltaico promosso da Energia Italia, azienda specializzata nella distribuzione di tecnologie per il fotovoltaico e nella formazione degli operatori del settore. (Qualenergia.it)

Possiamo cominciare a scambiare energia con loro Anche perché vogliamo legarlo alla costituzione di una comunità energetica, per cui potremo scambiare l’energia in loco tra differenti player dell’area. (Vaielettrico.it)

Ci riferiamo al progetto approvato in fretta e furia il 6 aprile scorso dalla Regione per l’enorme impianto fotovoltaico di ben sette ettari (pari a 10 campi da calcio!) Inoltre, è ritenuta nociva l’esposizione permanente al campo elettromagnetico generato dall’impianto, e vi è un aumento del pericolo di incendi sull’area circostante (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr