Pierantonio Costai e il Genocidio di Rwanda

Pierantonio Costai e il Genocidio di Rwanda
Sardegna Reporter ESTERI

Ho fatto prima di tutto il mio dovere

Mi sarei vestito sempre allo stesso modo per essere riconoscibile: pantaloni scuri, camicia azzurra, giacca grigia.

advertisement. Molti conoscono l’olocausto; tanti sono i genocidi che rimangono nel dimenticatoio e vengono relegati nelle pagine di storia meno “sfogliate”.

In ricordo di Pierantonio Costai, recentemente scomparso, e della sua impresa durante il genocidio di Rwanda (Sardegna Reporter)

Se ne è parlato anche su altre testate

100 giorni di violenze inaudite. Almeno 900.000 morti tra tutsi e hutu. Come ogni anno, il presidente Paul Kagame e sua moglie hanno commemorato tutte le vittime durante una cerimonia a Gisozi. (Vatican News)

Genocidio del Ruanda: Leggi su periodicodaily (Di mercoledì 7 aprile 2021) Il 7 aprile 1994 aveva inizio ildel. (Zazoom Blog)

Al termine di due anni di ricerche, i membri della Commissione Duclert hanno pubblicato il loro voluminoso rapporto sul ruolo della Francia in Ruanda tra il 1990 e il 1994, poco dopo averlo illustrato ufficialmente al presidente Emmanuel Macron. (Il Manifesto)

Dal 7 aprile al 16 luglio 1994, cento terribili giorni: il genocidio in Ruanda

Il 7 aprile si ricorda uno dei peggiori orrori del Novecento: il Genocidio contro i Tutsi in Rwanda. Il genocidio, ufficialmente, viene considerato concluso alla fine dell’OpérationTurquoise, una missione umanitaria voluta e intrapresa dalla Francia, sotto egida dell’ONU. (Focus on Africa)

Molti conoscono l’olocausto; tanti sono i genocidi che rimangono nel dimenticatoio e vengono relegati nelle pagine di storia meno “sfogliate”. Mi sarei vestito sempre allo stesso modo per essere riconoscibile: pantaloni scuri, camicia azzurra, giacca grigia. (La Valle Dei Templi)

Dopo oltre due mesi di efferati massacri e barbarie di ogni tipo , il 4 luglio Paul Kagame, a capo dell’esercito FPR, entrò a Kigali ed il 16 luglio venne dichiarata ufficialmente finita la guerra Tra Storia e Memoria – Dal 7 aprile al 16 luglio 1994 si compie in Ruanda il genocidio dei tutsi e degli hutu moderati, per mano dell’esercito regolare e di milizie paramilitari. (Il Faro Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr