Bonus acqua potabile: quanto conviene a imprese e professionisti?

Ipsoa ECONOMIA

In questo caso, poiché la spesa sostenuta supera il limite massimo di spesa ammesso al bonus (5.000 euro), il credito d’imposta deve essere calcolato comunque su 5.000 euro

Pertanto:. - con riferimento alle spese 2021, la comunicazione va inviata dal 1° al 28 febbraio 2022;. - con riferimento alle spese 2022, la comunicazione va inviata dal 1° al 28 febbraio 2023.

Quando. Per accedere al credito d’imposta è necessario comunicare all’Agenzia delle Entrate l’ammontare delle spese ammissibili. (Ipsoa)

Su altri media

5) COME FARE DOMANDA. L’importo delle spese sostenute deve essere documentato da una fattura elettronica o un documento commerciale in cui sia riportato il codice fiscale del soggetto che richiede il bonus acqua potabile 2) ALIQUOTA, LIMITE DI SPESA, PERIODO DI VALIDITÀ. (Notizie - MSN Italia)

Credito d’imposta al 50% per spese massime fino a 5.000 euro. Nella fattispecie si tratta di uno sconto del 50% previsto dalla Legge di Bilancio 2021, fino a una disponibilità di cinque milioni di euro l’anno di spesa complessiva, per chi acquista sistemi per migliorare la qualità dell’acqua da bere in casa o in azienda, con l’obiettivo di ridurre il consumo di plastica. (Quotidiano di Sicilia)

Bonus Acqua Potabile: da non confondersi con il Bonus Idrico. Il Bonus Acqua Potabile non è da confondere con il Bonus idrico o Bonus rubinetti, in quest’ultimo caso si tratta di un contributo di 1.000 euro, rinnovato dalla Legge di Bilancio 2021, per incentivare la sostituzione di sanitari con nuovi apparecchi a scarico ridotto e la sostituzione di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti. (Casainnovativa)

Al via il bonus “Acqua potabile” per l’installazione di sistemi di filtraggio e mineralizzazione dell’acqua in casa o in azienda. Nel documento sono definiti i criteri e le modalità di fruizione del credito d’imposta dedicato ai sistemi utili a migliorare la qualità dell’acqua da bere in casa o in azienda. (varesenews.it)

Dopodiché, il bonus potrà essere utilizzato in compensazione tramite F24, oppure, per le persone fisiche non esercenti attività d’impresa o lavoro autonomo, anche nella dichiarazione dei redditi riferita all’anno della spesa e in quelle degli anni successivi fino al completo utilizzo del bonus Sono disponibili le regole attuative del Bonus Acqua Potabile, l’incentivo per razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica, già annunciato dalla Legge di Bilancio 2021. (www.ferrutensil.com)

Vediamo in dettaglio cos’è e come funziona il bonus acqua 2021, chi può richiederlo e come. Il bonus acqua 2021 è stato finanziato con 5 milioni di euro per il 2021 e altrettanti per il 2022. (La Legge per Tutti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr