«Le telecamere sono lì, prendete le immagini»: l'urlo del cognato dell'uomo ucciso a Voghera

«Le telecamere sono lì, prendete le immagini»: l'urlo del cognato dell'uomo ucciso a Voghera
Corriere TV INTERNO

Pavia, 22 Luglio 2021 «Le telecamere sono lì, prendete le immagini delle telecamere.

Fatelo per i suoi due bambini».

Lo ha urlato il cognato di Youns El Boussettaoui, il 39enne marocchino ucciso da un colpo di pistola esploso dall’arma che aveva con sé l’assessore alla Sicurezza Massimo Adriatici, davanti al bar di Voghera dove è avvenuta la tragedia.

Lì ha accompagnato la sorella di Youns, Bahija, che ha parlato con la stampa

(Corriere TV)

Ne parlano anche altri media

Era stato ricoverato per problemi mentali per circa tre settimane un mese fa all’ospedale di Vercelli dove purtroppo era riuscito a scappare per venire proprio in questa piazza perché lui diceva che questa piazza e solo questa piazza era casa sua (Il Messaggero)

I problemi psichici di cui l'uomo soffriva si erano acuiti in seguito al lockdown. Il padre a Vercelli, la sorella - che ieri sera è arrivata a Voghera - in Francia, un altro fratello in Svizzera. (La Provincia Pavese)

A dirlo è Gabriele Pipicelli, il legale dell’assessore alla sicurezza di Voghera, Massimo Adriatici, durante una conferenza stampa a Pavia. Il legale ha poi ribadito che il suo assistito “non ha fatto nulla per innescare una lite” (LaPresse)

Voghera, assessore spara a 39enne. La sorella: “Mio fratello morto e l’assassino a casa”

Che poi si dice subito “assessore leghista”, se fosse stato del Pd magari non ci sarebbero stati tutti questi processi preventivi» Il padre a Vercelli, la sorella - che ieri sera è arrivata a Voghera - in Francia, un altro fratello in Svizzera. (La Stampa)

Musta poteva essere un immigrato, solo, senza nessuno. Pensavano che fosse un senza tetto, senza famiglia e senza nessuno. (Il Riformista)

Voghera, assessore spara a 39enne. Un colpo che non gli ha lasciato scampo e lo ha portato alla morte appena arrivato all'ospedale di Voghera. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr