Farmaci, presentato dall'Aifa il primo “Atlante delle disuguaglianze sociali”

Farmaci, presentato dall'Aifa il primo “Atlante delle disuguaglianze sociali”
Sky Tg24 SALUTE

“In Italia il Servizio Sanitario Nazionale è universale e copre pienamente tutte le medicine rimborsate”, ha detto Magrini

“Sono i soggetti residenti nelle aree più deprivate a far registrare i più alti tassi di consumo pro capite”, spiega ancora Aifa.

Nel nostro Paese è stato rilevato un "uso di farmaci più alto e associato a condizioni più disagiate nel Sud Italia, quasi a indicare una maggior richiesta sanitaria in queste Regioni". (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altri giornali

Mentre le patologie della tiroide sono fra i disturbi più comuni e sono le malattie più frequenti del sistema endocrino dopo il diabete Pertanto, "la posizione socioeconomica non preclude l'accesso alle cure, ma è, al contrario, fortemente correlata con l'uso dei farmaci". (Rai News)

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha presentato il primo “Atlante delle disuguaglianze sociali nell’uso dei farmaci per la cura delle principali malattie croniche”. Si tratta di un fenomeno evidente per quasi tutte le condizioni analizzate, in modo particolare per i farmaci antipertensivi, ipolipemizzanti e, nelle donne, per gli antiosteoporotici. (agenzia giornalistica opinione)

Sull'uso dei farmaci, però, si registra una netta prevalenza maschile e l'aderenza delle cure alle prescrizioni mediche è decisamente superiore al Nord rispetto al Sud. Le patologie più comuni restano quelle della tiroide e il diabete, molto più di ipertensione, dislipidemie, iperuricemia e gotta. (leggo.it)

Differenze sociali e cure, presentato il rapporto Aifa sulle diseguaglianze - FarmaciaVirtuale.it

Mentre gli indicatori, calcolati a livello di singolo paziente e impiegati per monitorare l’uso dei farmaci sono: il tasso di consumo, l’aderenza e la persistenza alla terapia. Detto altrimenti: «L’accesso uguale per tutti ai farmaci essenziali compensa eventuali disparità di reddito e di provenienza geografica» chiarisce Trotta. (Corriere della Sera)

Questa rete è adesso a disposizione per ulteriori analisi che possono informare le politiche nazionali o locali riguardo alla riduzione o alla mitigazione delle disuguaglianze”. Il Rapporto è consultabile sul sito dell’AIFA alla pagina: https://www. (insalutenews)

«Dall’analisi emerge che il consumo dei farmaci è più elevato tra i soggetti residenti nelle aree più svantaggiate, probabilmente a causa del peggior stato di salute, che potrebbe essere associato a uno stile di vita non corretto. (http://farmaciavirtuale.it/)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr