Green pass, Draghi tira dritto: niente tamponi gratis né prezzi calmierati per i lavoratori

Money.it INTERNO

L’obiettivo fissato da Palazzo Chigi resta quello di vaccinare il 90% degli italiani prima di pensare alla rimozione di alcune restrizioni come il green pass.

Quanti tamponi potrebbero servire con obbligo green pass. Il governo sta provando a fare qualche calcolo sul numero di tamponi da effettuare

Sul credito d’imposta si deciderà dopo aver visto i primi dati per capire l’effettivo impatto dei primi giorni di green pass obbligatorio. (Money.it)

Su altri giornali

Quella che non si è abbandonata a concessioni, perché - questa la riflessione a Palazzo Chigi - il fatto che l'85% degli italiani sia vaccinato non è un dato trascurabile. D'altra parte, come scrive il New York Times, quella dell'Italia sul green pass obbligatorio «è la posizione più audace» in Europa, «una delle linee più dure nel mondo occidentale». (ilGiornale.it)

Nel caso in cui, un dipendente dovesse accedere senza il possesso del Green Pass, il datore di lavoro deve avvisare la Prefettura per la comminazione della sanzione Da oggi è entrato in vigore l’obbligo di Green Pass per i lavoratori: nonostante le proteste il Premier Draghi non cede, no ai tamponi gratuiti. (Yeslife)

Il problema dei problemi, sul quale rischia di spaccarsi politicamente l’osso del collo è il vaccino. Piero Sansonetti Giornalista professionista dal 1979, ha lavorato per quasi 30 anni all'Unità di cui è stato vicedirettore e poi condirettore (Il Riformista)

Ci sono due aspetti che mantengono alta l'attenzione di Rete italiana Pace e Disarmo A guardare le spese del governo, gli acquisti militari dicono che si investe sempre di più in armamenti militari. (Fanpage.it)

La marginalità dei “No Green Pass” è emersa proprio nella scelta di Trieste, città (e porto) italianissima, ma non certo il cuore della nostra logistica I partiti, in primis la Lega, hanno detto di voler cambiare il testo del decreto che istituisce l’obbligo del pass. (ilmessaggero.it)

Draghi opta per la linea dura e non cede davanti a no Green Pass e no Vax: niente sconti sui tamponi e niente rinvii. Nonostante le proteste, gli scioperi e le manifestazioni, Draghi ha deciso di non fare passi indietro sul Green Pass a lavoro, diventato effettivamente obbligatorio dalla giornata del 15 ottobre. (News Mondo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr