Battery Day Tesla, le novità attese tra prodotti e chimica delle batterie

Fleet Magazine Fleet Magazine (Economia)

“RESTYLING”. La berlina media è tra i modelli indicati a un possibile rinnovamento, di stile e di contenuti.

Approfondisci: Come si guida Model 3?

Dalla Model 3 a Tesla Model S e la variante Plaid.

MODEL S IN VERSIONE PLAID?

Model S Plaid, ovvero, la versione più prestazionale della grande berlina che vede la concorrenza presentarsi con la sportività Porsche di Taycan.

(Fleet Magazine)

Ne parlano anche altri giornali

Si tratta di un crossover con design e stile moderni e all’avanguardia, con tetto basso e dalla linea di cintura alta. Vediamo infatti sei sedili singoli e un grande display del sistema multimediale nella plancia, al centro in verticale. (Virgilio Motori)

È già in fase avanzata di costruzione una nuova location, a Firebaugh, California, che secondo i documenti di approvazione avrà ben 56 stalli. Dopo un breve stop dovuto più che altro allo sviluppo della versione V3, le stazioni di ricarica Tesla Supercharger hanno iniziato nuovamente ad aumentare di numero, e l'azienda di Elon Musk è consapevole dell'importanza di questo suo punto di forza. (DMove.it)

Una super-prova, con Andrea Galeazzi, Matteo Valenti, Emiliano Perucca Orfei e Luca Bordoni. Abbiamo provato Tesla Model Y e vi offriamo la recensione in anteprima. (Automoto.it)

“La Vigel è pronta a spedire macchinari avanzati per la produzione della autovetture Tesla in California. Vigel SpA, fondata nel 1947, è una azienda specializzata nella fabbricazione di macchine utensili e per la formatura dei metalli. (FormulaPassion.it)

La Model Y ha infatti quasi le stesse dimensioni compatte della Model 3, tuttavia guadagna in altezza e in spazio nell’abitacolo. Model Y è l’ultima arrivata nella famiglia di veicoli elettrici di Tesla. (Tom's Hardware Italia)

Proprio oggi vi abbiamo riportato dei velocissimi progressi di Tesla nella costruzione della nuova fabbrica tedesca, che sarà lo stabilimento che produrrà le Model Y destinate all'Europa. No, poiché si tratta di un esemplare importato dagli Stati Uniti, dall'azienda rumena Drivetesla. (DMove.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr