Vaccini, il Piemonte annuncia l'avvio della terza dose da lunedì 20 - La Guida

Vaccini, il Piemonte annuncia l'avvio della terza dose da lunedì 20 - La Guida
LaGuida.it INTERNO

Si comincerà con la terza dose negli immunodepressi e trapiantati che hanno già ricevuto in Piemonte due dosi di vaccino.

Torino – Da lunedì 20 settembre per il Piemonte è annunciato l’avvio della somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid.

Come avvenuto finora non sarà necessaria alcuna preadesione, perché saranno i centri specializzati ospedalieri che li hanno in cura a convocare gli immunodepressi, secondo quanto viene riferito dalla Regione

Lo riferiscono il presidente della Regione e l’assessore alla sanità, a cui nelle scorse ore il commissario Figliuolo aveva anticipato il via libera dalla prossima settimana alla nuova fase della campagna vaccinale. (LaGuida.it)

Ne parlano anche altri media

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 24 mentre quelle negli altri reparti sono 196. Il bollettino quotidiano dell'Unità di crisi della Regione riporta 306 nuovi casi, con una quota di positivi dell'1,5% sul totale dei 20.211 tamponi diagnostici processati (14.383 antigenici). (Sky Tg24 )

Sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) comunicati oggi dall’Unità di Crisi I ricoverati non in terapia intensiva sono 196 (-5 rispetto a ieri). (La Stampa)

I tamponi diagnostici finora processati sono 6.752.607 (+ 20.211 rispetto a ieri), di cui 2.101.340 risultati negativi RICOVERATI E TAMPONI. I ricoverati in terapia intensiva sono 24 ( +1 rispetto a ieri). (La Repubblica)

Piemonte, percentuale persone vaccinate e nuovi casi covid: i dati del Piemonte

I ricoverati in terapia intensiva sono 24 ( +1 rispetto a ieri). All'ospedale Maggiore sono due i ricoverati covid, 2 in meno rispetto a ieri: un paziente si trova in terapia subintensiva e l'altro in malattie infettive. (NovaraToday)

Vengono comunicati due nuovi decessi di persone positive al covid in Regione, nessuno riferibile ad oggi Oggi non vengono comunicati nuovi decessi nella nostra provincia, con il totale nell’Astigiano che resta di 714 da inizio pandemia. (ATNews)

Ampiamente sotto la media generale piemontese anche l’incidenza dei 60enni a quota 18.9 casi ogni 100mila abitanti, degli over80 a quota 21.7 e della fascia 44-59 anni a quota 29.8 casi. In particolare, la Regione ha diffuso i dati che riguardano il numero di casi covid rispetto alla percentuale di persone vaccinate per dimostrare gli "effetti positivi della vaccinazione sulla capacità del virus di propagarsi emerge in modo evidente dall’attuale incidenza nelle diverse fasce d’età". (TorinoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr