Moncalieri, 53enne muore in casa: nessuno se ne accorge per sei mesi

Moncalieri, 53enne muore in casa: nessuno se ne accorge per sei mesi
Sky Tg24 INTERNO

Così hanno deciso di chiamare la polizia municipale

Il cadavere di una donna di 53 anni, in avanzato stato di decomposizione, è stato trovato nel suo appartamento dalla polizia municipale, intervenuta ieri sera in via Ponchielli a Moncalieri (Torino).

Secondo quanto emerso, la morte della donna, dovuta a cause naturali, risalirebbe a sei mesi fa.

Sapendo che usciva raramente, hanno bussato alla sua porta con insistenza senza ricevere risposta. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altre testate

Donna morta, il cadavere rinvenuto dopo sei mesi. Come riporta Torino today, la scoperta è stata fatta nel pomeriggio di oggi, 18 luglio. Il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali. (L'Occhio)

Altri accertamenti sono in fase di verifica da parte della polizia locale. Il caso di questa donna rientra tra i decessi di persone che perdono la vita e i cadaveri vengono rinvenuti dopo mesi, molto spesso nelle proprie abitazioni, a causa della condizione di estrema solitudine in cui versava la persona (Quotidiano Piemontese)

Gli agenti della Polizia Municipale hanno ritrovato il cadavere di una donna di 53 anni in un appartamento di Moncalieri, in via Ponchielli. Il corpo della donna era in stato avanzato di decomposizione: secondo i poliziotti si tratta di un decesso per cause naturali, forse un malore, avvenuto verosimilmente sei mesi fa. (Cronaca Qui)

MONCALIERI - Cadavere in avanzato stato di decomposizione trovato in un alloggio: era lì già da mesi

La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. (Cosenza Channel)

Nel suo appartamento di via Ponchielli 59, a Moncalieri (Torino), con quello che rimaneva della donna i vigili del fuoco hanno scoperto una storia di solitudine e di indifferenza. Da quel lutto la donna si era chiusa ulteriormente in se stessa trasformando quelle stanze in una corazza per proteggersi dal mondo esterno. (La Provincia di Biella)

E nemmeno gli abitanti della zona Secondo i primi riscontri erano sei mesi che il corpo era chiuso in quell'alloggio. (TorinoSud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr