Inflazione Usa: il 7% era atteso, ma ora si apre un’altra fase

Inflazione Usa: il 7% era atteso, ma ora si apre un’altra fase
Milano Finanza ECONOMIA

Il dollaro arretra: lìindice Us Dollar viaggia a 95,07 punti (-0,58%) e il cambio euro-biglietto verde cresce a 1,1438 (+0,65%).

"Gli investitori azionari dovranno prepararsi a mercati agitati, mentre la Fed si organizza per affrontare un'inflazione più forte di quanto previsto in precedenza

Inoltre, l'incremento su base mensile è sceso dallo 0,8% di novembre allo 0,5%.

È il settimo mese consecutivo che l'inflazione cpi supera la soglia del 5% e il terzo mese consecutivo che oltrepassa il 6%. (Milano Finanza)

La notizia riportata su altri media

Nel 1982, la Federal Reserve mirava ancora all'offerta di moneta, causando fluttuazioni imprevedibili dei tassi d'interesse. L'ultima volta che l’inflazione dei prezzi al consumo (arrivata in dicembre al 7%) è stata così alta era l'estate del 1982. (Milano Finanza)

Main Street tira insomma la cinghia, mentre Wall Street continua a festeggiare Aveva già capito tutto Celentano negli anni Settanta, all'epoca di Svalutation: l'inflazione è una brutta bestia, specie per chi lavora. (ilGiornale.it)

Più delle attese, infine, la crescita dell'inflazione core su base mensile, pari a +0,6%, contro il +0,4% atteso. Pubblicato l'indice dei prezzi alla produzione, all'indomani della diffusione dell'indice dei prezzi al consumo, entrambi relativi al mese di dicembre. (Finanzaonline.com)

Crypto: Inflazione USA spinge Bitcoin | È ripartita la bull run?

Le richieste di sussidi restano comunque al di sotto del livello pre-pandemico, suggerendo la ripresa del mercato del lavoro verso l'obiettivo della Fed. Come nella seduta di mercoledì, i principali listini di Wall Street scambiano in rialzo con , e che guadagnano tra lo 0,2% e lo 0,4%, mentre il avanza del +0,7% (Investing.com)

L’euro, per la cronaca, ieri si è rafforzato contro il dollaro, ma indebolito contro il franco svizzero. Il record di ieri, l’inflazione più alta dal 1982, rischia di essere battuto presto. (Il Sussidiario.net)

Parliamo, a conti fatti, dell’inflazione più alta che gli USA si trovano ad affrontare da 40 anni a questa parte anno su anno. E che se $BTC e compagnia rimarranno legati anche all’andamento dei mercati azionari, potrebbero avere l’ombrello che stavano cercando da anni (Criptovaluta.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr