Ritorno in Borsa per Carige: dopo 3 giorni il titolo vale un miliardo: +41%

Primocanale ECONOMIA

Ha comunque faticato a fare prezzo, restando in asta per buona parte della giornata, per chiudere poi a +41,16% a 1,31 euro

Salito nella terza giornata anche il volume degli scambi, che è arrivato a 2.379.734, mentre i giorni precedenti era stati ben sotto il milione.

E' salito ancora, arrivando a contare 989,443 milioni di euro il valore della capitalizzazione di Carige dopo tre giornate di borsa, al ritorno alle contrattazioni in seguito a due anni e mezzo di assenza. (Primocanale)

Se ne è parlato anche su altri media

Al terzo giorno di scambi Carige apre con un balzo e finisce in asta. Il rientro in Borsa è stato fortemente voluto dalla nuova gestione, per riportare lo storico istituto di credito genovese al suo ruolo di punto di riferimento non solo per il territorio di appartenenza, ma anche per l'economia collegata a Genova e alla Liguria per via delle attività portuali e logistiche, con una particolare attenzione allo sviluppo delle piccole e medie imprese (Primocanale)

I titoli dell'istituto genovese hanno avviato le contrattazioni in progresso questa mattina per essere poi fermati in volatilita' quando segnavano un teorico +15,28%. I titoli Carige, dopo due anni e mezzo di sospensione, sono rientrati sul mercato martedi' 27 luglio, senza tuttavia riuscire a fare prezzo (Borsa Italiana)

Il titolo della banca ligure ha segnato un rally del 46,88%, dopo essere entrato in asta di volatilità, nel corso della seduta, con un rialzo teorico superiore a +26%. Per il titolo Carige, la seconda sessione dopo la sospensione durata due anni e mezzo, si è conclusa positivamente. (Finanzaonline.com)

Stamattina si è riunita l’assemblea dei soci Carige per il reintegro del collegio sindacale. I neonominati Sindaci resteranno in carica per la durata residua del mandato dell’attuale Collegio Sindacale, ovvero sino alla data dell’Assemblea che verrà convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2022 (QuiFinanza)

Per la quota “sottile” di azioni sul listino (l’11,6%% del capitale pari a un’ottantina di milioni di pezzi), per le differenti valutazioni a bilancio fra gli stessi soci (0,17 euro per il Fondo, 0,60 per Ccb), per l’indeterminatezza del punto di incontro fra domanda e offerta da cui ricominciare Era una vera incognita, questo ritorno. (La Repubblica)

L’altro ieri, al ritorno in contrattazione a Piazza Affari, in una giornata nera per le Borse europee e in particolare per le banche, la banca ligure aveva chiuso con un prezzo di 0,6318 euro per azione e una sola contrattazione. (Bizjournal.it - Liguria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr