Djokovic: cancellato il visto, il tennista arriva nell’ufficio dei suoi legali

Djokovic: cancellato il visto, il tennista arriva nell’ufficio dei suoi legali
LaPresse SPORT

Il ministro dell’Immigrazione Alex Hawke ha dichiarato venerdì di aver usato la sua discrezione ministeriale per revocare il visto al 34enne serbo per motivi di interesse pubblico, a tre giorni dal via degli Australian Open.

È la seconda volta che il visto di Djokovic viene cancellato da quando è arrivato a Melbourne la scorsa settimana per difendere il suo titolo agli Australian Open.

Gli avvocati di Djokovic dovrebbero presentare ricorso contro l’annullamento, come già successo dopo il primo. (LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Djokovic – che non è vaccinato – rischia di non poter entrare in Australia per 3 anni. I tempi del ricorso dovranno essere brevi per permettere al tennista di partecipare agli Australian Open: fissata per domenica l'udienza decisiva. (Fanpage)

Il 15 gennaio 1935, a Cesano Maderno, nasce Luigi Radice. Nel 1975/1976, è Luigi Radice a guidare il Torino allo scudetto, il primo, e sin qui l’unico, dopo la tragedia di Superga. (Calcio In Pillole)

Stefanos Tsitsipas ha parlato senza mezzi temini del serbo dicendo. Creato con le ultime tecnologie web, rapidissimo e funzionale, sia da desktop che da mobile, Tuttogossipnews.it ti aspetta (La Lazio Siamo Noi)

Tsitsipas contro Djokovic: "Gioca con le sue regole, ci fa sembrare idioti"

L'obiettivo del ligure è arrivare al tezo punto per giocarsi con il cileno Garin l'eventuale sfida a Djokovic (o Rublev) jokovic sì o Djokovic no? (AGI - Agenzia Italia)

E mentre Djokovic ha presentato ricorso, Voracova ha dichiarato di non essere a conoscenza di questa possibilità. Spogliati, vestiti — La giocatrice ceca ha poi rilevato particolare inquietanti in un’altra intervista: “Non mi sono sentita al sicuro finché non sono tornata a casa (La Gazzetta dello Sport)

Il ministro dell’Immigrazione, Alex Hawke, ha deciso di revocare il visto al tennista serbo che dunque sarà espulso dal Paese, sebbene possa ancora decidere di presentare un nuovo ricorso. Djokovic rischia anche di non poter mettere piede in Australia per i prossimi tre anni (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr