Astrazeneca è sicuro? “Decide” un saronnese

Astrazeneca è sicuro? “Decide” un saronnese
ilSaronno INTERNO

Parole chiare, quella di Cavaleri, e non smentite da nessuno di Ema e delle quali i vertici di Ema non potranno tener conto nelle decisioni che stanno prendendo e che fra poco saranno comunicate, riguardo al futuro del vaccino anglo-svedese

– Oggi alle 16 la conferenza stampa di Ema, da Amsterdam in Olanda, dopo la “revisione” del vaccino anti-covid Astrazeneca: le trombosi che hanno colpito, in Europa, diverse persone alle quali era stato somministrato sono al centro dell’attenzione, e la situazione è stata in questi giorni passata al vaglio proprio da un saronnese. (ilSaronno)

Ne parlano anche altre fonti

Ho paura delle reazioni avverse: perché ce ne sono così tante per Vaxzevria (ex Astrazeneca)? In realtà le reazioni avverse riguardano tutti i farmaci, non solo il vaccino Astrazeneca. (ilmessaggero.it)

Ma sulla base delle “prove attualmente disponibili, i fattori di rischio specifici non sono stati confermati”. I “coaguli di sangue combinati con bassi livelli di piastrine” sono un “possibile effetto collaterale molto raro” del vaccino Astrazeneca (Il Fatto Quotidiano)

Una preoccupazione che, come abbiamo già riferito, in Italia investe il mondo della scuola, il principale beneficiario del vaccino AstraZeneca, assieme al personale delle Forze dell’ordine. Nella nota Ema sul vaccino AstraZeneca viene anche specificato che al 22 marzo sono 18 i decessi per trombosi rare. (La Tecnica della Scuola)

Astrazeneca, ecco la seconda verità dell'Ema: "Possibile nesso con trombosi, effetti collaterali molto rari"

In Italia è il vaccino del personale della scuola. “Certo – conclude Turi – è che Francia e Germania hanno vietato la somministrazione per donne sotto i 55 anni e il governo deve decidere di adeguarsi o dissociarsi sulla base delle evidenze scientifiche (Tecnica della Scuola)

“Il comitato per la sicurezza dell’Ema ha concluso che i coaguli di sangue insoliti con piastrine basse dovranno essere elencati come effetti collaterali molto rari di Vaxzevria (nome attuale del vaccino di AstraZeneca)”. (In Terris)

Nella stessa nota in cui l’Ema spiega i risultati della sua valutazione sul vaccino, si dice che i “benefici superano i rischi” Lo riferisce appunto in una nota l’Ema (l’Agenzia europea per i farmaci) in relazione agli eventi di trombosi cerebrale collegati al vaccino AstraZeneca (Casteddu Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr