Adesso gli zii di Travacò si preparano a partire per Israele: «Andiamo a riprendercelo»

Adesso gli zii di Travacò si preparano a partire per Israele: «Andiamo a riprendercelo»
Approfondimenti:
La Provincia Pavese INTERNO

Tutte le polizie di frontiera sapevano che Eitan Biran non poteva lasciare l’Italia.

Vogliamo riportare a casa Eitan»

Era un sequestro a tal punto annunciato e temuto, che i movimenti di Shmuel Peleg erano stati - come dicono in gergo - «attenzionati».

La giudice tutelare Michela Fenucci aveva chiesto formalmente al signor Shmuel Peleg di restituire il passaporto israeliano del bambino entro il 30 di agosto. (La Provincia Pavese)

Ne parlano anche altre testate

€ 500.000.007,00 int. p.A. Business Digital – P.Iva 03976881007 – Tutti i diritti riservati – Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset – Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 – Cap. (Mediaset Play)

Secondo la procura di Pavia, Cohen sarebbe stata in Italia insieme all’ex marito nei giorni scorsi e lo avrebbe aiutato a rapire Eitan Eitan ancora ferito, ma non sarebbe in ospedale. Il giallo parte delle reali condizioni di salute in cui si troverebbe il bambino di 6 anni, che nell’incidente alla funivia di Stresa ha perso i genitori e il fratello, oltre ai bisnonni, ma è anche rimasto a sua volta ferito. (The Italian Times)

In merito alla questione è stato proposto in esclusiva un frammento dell'intervista rilasciata dalla nonna, anche lei indagata per il "rapimento". (Notizie - MSN Italia)

Caso Eitan, gli zii paterni hanno avuto un contatto telefonico: “andremo in Israele”

Or Nirko Zio di Eitan. "Siamo stati contattati dalla diplomazia dei due Paesi" ha aggiunto lo zio A quel punto sul telefono cellulare di Aya era arrivato un messaggio da parte della zia materna Gali Peleg con scritto "Eitan è a casa". (Euronews Italiano)

15 settembre 2021 Link Embed. https://video.repubblica.it/cronaca/eitan-lo-zio-paterno-ha-sempre-vissuto-in-italia-la-sua-vita-e-qua-non-in-israele/396053/396761 Copia (Repubblica TV)

Andremo in Israele e speriamo di tornare con Eitan”. Il bimbo, lo ricordiamo, unico superstite della tragedia del Mottarone, è stato portato in Israele dal nonno materno che ora è ai domiciliari. (ART News - Agenzia Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr