Covid, francesi a decine di migliaia in piazza contro misure Macron

Covid, francesi a decine di migliaia in piazza contro misure Macron
Agenzia askanews ESTERI

Domenica 18 luglio 2021 - 11:42. Covid, francesi a decine di migliaia in piazza contro misure Macron. Ma nonostante tutto Parigi va avanti con restrizioni. CONDIVIDI SU:. . . . . . . . . . . Milano, 18 lug.

Ma ovviamente la piazza prevale nelle cronache con i suoi piccoli leader populisti.

La Francia ha anche allargato in queste ore la sua lista di Paesi “rossi” a nuovi Paesi: Tunisia, Mozambico, Cuba e Indonesia (Agenzia askanews)

Su altre testate

Durante le manifestazioni, è stato anche esposto un fotomontaggio con l’ingresso di un campo di concentrazione nazista e la scritta “il pass sanitario rende liberi”. Alcuni tra i manifestanti avevano stelle gialle simbolo della persecuzione degli ebrei e dei crimini nazifascisti durante la Seconda guerra mondiale. (MeteoWeb)

Mentre nei centri di vaccinazione continuano ad affluire nuove richieste di prenotazione – soprattutto da parte di under-35 – per vaccinarsi al più presto possibile Il testo, che verrà presentato entro stasera, passerà poi al vaglio del Parlamento per un esame che potrebbe giungere a conclusione già venerdì. (Bluewin)

Nei giorni scorsi Riviera24.it era stata proprio a Mentone per intervistare i ristoratori sugli effetti che una misura del genere, in discussione anche in Italia, avrebbe comportato sulle attività e nei rapporti con la clientela. (Riviera24)

Green pass, richiesta certificati falsi sale a +5mila grazie a Telegram

Già la scorsa settimana il presidente francese Emmanuel Macron aveva ipotizzato di attuare “misure” restrittive localizzate per frenare i contagi. “Si potrà adattare a ciò che i prefetti riterranno necessario”, ha spiegato Beaune (L'HuffPost)

Le prime proteste erano cominciate il 14 luglio, oggi si sono riaccese con più di cento manifestazioni. Tra chi protesta che è anche Jérôme Rodrigues, figura di spicco del movimento dei gilet gialli che non accetta la politica sanitaria del governo francese. (Open)

La prima, appunto, è che “un numero crescente di canali di comunicazione su Telegram stanno offrendo falsi certificati di vaccinazione e test negativi per il coronavirus”. Aumenta la domanda di certificati falsi di vaccinazione e test negativi in Francia, dove il presidente Macron ha annunciato che il certificato di vaccinazione o un test negativo saranno obbligatori per entrare in ristoranti, cinema o eventi sportivi e culturali. (Quotidiano di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr