Assalto al policlinico di Roma dei No Green Pass, l'infermiera ferita: "Quell'uomo era una furia non voleva fare il tampone"

Assalto al policlinico di Roma dei No Green Pass, l'infermiera ferita: Quell'uomo era una furia non voleva fare il tampone
Repubblica Roma INTERNO

È stato accompagnato nella sala di isolamento da Covid e ha iniziato subito a inveire contro chiunque provasse ad avvicinarsi a lui.

Filmava tutto con il cellulare, malediva la sanità"

Assalto al policlinico di Roma dei No Green Pass, l'infermiera ferita: "Quell'uomo era una furia non voleva fare il tampone" di Luca Monaco. (ansa). "Si rifiutava di dare le sue generalità e di farsi curare.

(Repubblica Roma)

Ne parlano anche altri giornali

La manifestazioni “no green pass” che si sono tenute da Roma a Milano, hanno sconvolto l’Italia intera. Nell’assalto sono rimaste ferite 4 persone, 2 persone appartenenti alle forze dell’ordine e 2 operatori sanitari. (Informa-press)

Nell'assalto una infermiera è stata colpita con una bottigliata in testa: il referto per lei è di alcuni giorni di prognosi, spiega D'Amato. VR80 Sei un disco rotto, come tutto in italia finira a tarallucci e vino se non riesci nemmeno a capire ciò sei veramente privo di lungimiranza! (Sputnik Italia)

I manifestanti, infatti, lo hanno devastato e per gli operatori sanitari tante ore di timore Il bilancio ufficiale è di almeno quattro feriti, ma si temono diversi danni per l’intero Pronto Soccorso. (News Mondo)

Aggressione all'Umberto I, Magi (Omceo): "Riportare Polizia nei Pronto soccorso"

Assalto al pronto soccorso Umberto I, tra i feriti anche un’infermiera. D’Amato ha parlato espressamente di “attacco inaudito ed intollerabile” che ha fatto registrare anche dei feriti (Thesocialpost.it)

Durante il triage, infatti, l'uomo ha insultato e aggredito, non solo verbalmente alcuni operatori sanitari e il personale di vigilanza. I facinorosi sono però riusciti ad entrare nell'area rossa del pronto soccorso". (IL GIORNO)

“Prenderemo tutte le iniziative del caso per contrastare questo fenomeno- annuncia il presidente dell’Omceo Roma- per dare maggiore sicurezza agli operatori sanitari. Della violenza sui sanitari se ne parla da tempo, ma questo fatto è di una gravità estrema”, prosegue Antonio Magi, presidente dell’Omceo Roma. (Dire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr