Finanzareport.it | Patto Del Vecchio Caltagirone: la Borsa premia azioni Generali e Mediobanca - Finanzareport.it

Finanzareport.it | Patto Del Vecchio Caltagirone: la Borsa premia azioni Generali e Mediobanca - Finanzareport.it
Approfondimenti:
MPS
Finanza Report ECONOMIA

Del Vecchio e Caltagirone, patto di consultazione in Generali. Il patto Del Vecchio-Caltagirone riunisce il 10,95% del capitale, di cui il 5% apportato da Delfin e il restante 5,95% da 13 società dell’imprenditore romano.

L’annuncio, arrivato nel fine settimana, finisce oggi sotto la lente della Borsa, con discreti acquisti su Generali nonché Mediobanca, primo azionista del Leone di Trieste con il 12,9%. (Finanza Report)

Ne parlano anche altre testate

La battaglia su Generali ha anche avuto un effetto a catena in Mediobanca, il cui CEO Alberto Nagel sostiene Donnet. Secondo l’accordo, Del Vecchio e Caltagirone si consulteranno a vicenda alla prossima assemblea generale degli azionisti e collaboreranno al rinnovo del consiglio. (Finanzaonline.com)

Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio sono usciti allo scoperto con un patto di consultazione sull’11% del gruppo triestino con l’obiettivo di un cambio deciso nella gestione. Per Piazzetta Cuccia la formula della lista del cda tutelerebbe l’indipendenza delle Generali ma il gruppo dei soci dissidenti spinge per una svolta radicale. (Nordest Economia)

Nello, a Del vecchio fa capo il 5,002% di Generali, a Caltagirone il 5,946 per cento. Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio hanno stipulato un patto di parasociale in Generali per la consultazione in vista dell’assemblea della società, che nella primavera del 2022 dovrà approvare il bilancio e rinnovare il cda. (Il Cittadino on line)

Generali – Caltagirone sale al 6,02% del capitale, Del Vecchio al 4,93%

Non è un mistero che Del Vecchio e Caltagirone hanno più volte critico la gestione Donnet. La possibilità, per Donnet, è essere confermato in uno scenario di conflittualità permanente con una parte significativa dei grandi azionisti (Startmag Web magazine)

i scalda il clima in attesa del cda di Generali del 27 settembre che dovrà decidere quale governance dare al leader delle assicurazioni tricolori. (la Repubblica)

Del Vecchio, tramite Delfin ha rilevato lo scorso 8 settembre 1.054 azioni a un prezzo medio di 17,41 euro, 166.237 titoli a un prezzo medio di 17,5836 euro, 65.795 azioni a un prezzo medio di 17,5984 euro, 13.060 titoli a un prezzo medio di 17,5812 euro, 15.724 azioni a un prezzo medio di 17,5891 euro e 948 titoli a un prezzo medio di 17,5825 euro. (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr