Lecce, trovato morto il pentito di 'ndrangheta Filocamo: c'è l'ipotesi suicidio

Lecce, trovato morto il pentito di 'ndrangheta Filocamo: c'è l'ipotesi suicidio
La Repubblica INTERNO

entito di ‘Ndrangheta suicida in un b&b del centro storico di Lecce.

La corda e il telefono del pentito sono stati sequestrati.

La vittima si chiamava Antonino Filocamo, aveva 33 anni ed era originario di Reggio Calabria.

A luglio del 2020 Filocamo era stato fermato durante il blitz denominato “Pedigree” perché ritenuto partecipe ad un’associazione di stampo mafioso.

Da agosto, poi, aveva deciso di avviare una collaborazione con gli inquirenti tagliando i ponti con il proprio retroterra criminale

(La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

“Grande Klaus sei il numero 1” inviato da Filocamo a Davi dopo la puntata di ‘Fatti e Misfatti’ dedicata alla ‘Ndrangheta andata in onda venerdi alle 13.30 sulle reti Mediaset Klaus Davi in una nota ha anche detto : “escludo che si sia suicidato . (Stretto web)

Subito dopo aveva deciso di collaborare con i pm di Reggio Calabria Stefano Musolino e Walter Ignazitto e con la Dda guidata dal procuratore Giovanni Bombardieri. Nella stanza dove è stato trovato morto il pentito non ci sono tracce di colluttazione. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

5 Maggio 2021 09:45. Reggio Calabria, muore il pentito Antonino Filocamo. “Il massmediologo fu contattato da Filocamo venerdì dopo la puntata di ‘Fatti e Misfatti’ cui aveva partecipato come ospite di Paolo Liguori (Stretto web)

'Ndgrangheta, inchiesta 'Vulcano' su traffico internazionale droga: 3 arresti

"Apprendo con incredulità la notizia della morte del pentito Filocamo. Ci eravamo sentiti e scambiati messaggi fino a venerdi. Non mi era sembrato per nulla depresso anzi. Mi aveva mandato un commento su un mio intervento a Tg Com proprio venerdi o sabato. (CityNow)

Il corpo è stato trovato ieri nell'appartamento di Lecce, dove era alloggiato nell’ambito del programma di protezione dei collaboratori di giustizia dalle forze dell'ordine, messe in allarme dai familiari, che non avevano notizie di lui da alcune ore. (Adnkronos)

L'operazione "Vulcano" si era conclusa nel 2016 con l'emissione di un fermo di indiziato che aveva colpito 12 persone. I finanzieri del Gico e del Goa di Reggio Calabria hanno arrestato tre persone in esecuzione di altrettante ordinanze emesse dal Tribunale del Riesame su richiesta della Procura di Reggio Calabria. (Il Lametino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr