"Chico Forti è stremato": perché non è ancora tornato in Italia?

Chico Forti è stremato: perché non è ancora tornato in Italia?
Today.it INTERNO

Poco prima di Natale dell’anno scorso, il ministero degli Esteri aveva annunciato che il trasferimento in Italia ormai era cosa fatta.

Perché Chico Forti non è ancora tornato in Italia?

"Non conoscevo Dale, non avevo motivi per eliminarlo" ha sempre detto Chico Forti

Chico si trova ancora in un carcere statale della Florida. "L’ultima mail di Chico Forti - prosegue lo zio - è della settimana scorsa: si trova ancora in un carcere statale della Florida. (Today.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Contestualmente l’ambasciata italiana a Washington e la Farnesina seguono gli sviluppi del caso" continua la nota "La Lega segue la vicenda ed è a disposizione per dare una mano: bisogna fare di tutto per riportare Chico Forti a casa Parenti e amici hanno aspettato anche troppo. (Corriere dell'Umbria)

"Sei mesi di tempo tra l'annuncio del suo trasferimento e l'esecuzione ci sembravano più che sufficienti per superare gli eventuali ostacoli burocratici. “Chico da mesi aspetta la buona notizia che ancora non arriva. (Alto Adige)

Lo sottolinea il ministero della Giustizia in un nota inviata ieri a Libero, che oggi la pubblica in un articolo sul caso del trentino Chico Forti. «Ad oggi gli Stati Uniti non hanno mai trasmesso all’Italia la documentazione prevista per il trasferimento di Enrico Forti, detenuto in un penitenziario della Florida (Trentino)

Chico Forti, sparisce il documento per farlo tornare in Italia. Luigi Di Maio: "Un caso complesso"

"Sono andato da sette ministri, ogni volta mi dicevano che il caso Chico Forti era una priorità del Governo ma poi finiva tutto nei cassetti. "Senza questi documenti, che avrebbero dovuto essere spediti da tempo, Chico non può rientrare in Italia - ribadisce adesso lo zio -. (Yahoo Notizie)

"Adesso è tempo che si ponga fine a questo rimpallo di responsabilità - dice senza usare giri di parole - "Sono andato da sette ministri, ogni volta mi dicevano che il caso Chico Forti era una priorità del Governo ma poi finiva tutto nei cassetti. (Adnkronos)

?») e ha espresso preoccupazione («Doveva da tempo essere trasferito dagli Stati Uniti all'Italia, ma i mesi passano e non sembrano esserci novità. La Ministra Cartabia continuerà a sollecitare con vigore, in tutte le sedi opportune, l'estradizione in Italia di Enrico Forti». (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr