'Camilla Canepa aveva malattia autoimmune'/ AstraZeneca, 'assumeva terapia ormonale'

'Camilla Canepa aveva malattia autoimmune'/ AstraZeneca, 'assumeva terapia ormonale'
Approfondimenti:
Il Sussidiario.net SALUTE

Ai microfoni de “Il Corriere della Sera”, il procuratore aggiunto Pinto ha dichiarato: “Metteremo in atto il protocollo già applicato a un altro decesso post vaccino.

Camilla Canepa, la diciottenne ligure morta all’ospedale San Martino di Genova colpita da trombosi in seguito alla vaccinazione volontaria con la prima dose del siero AstraZeneca, somministratole lo scorso 25 maggio, soffriva di una malattia autoimmune familiare, ovvero una piastrinopenia che determina, appunto, una carenza permanente di piastrine nel sangue, e, inoltre, assumeva una terapia ormonale. (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altri media

Le agenzie stampa italiane riferiscono che Camilla soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare - una carenza cronica di piastrine - e seguiva una doppia terapia ormonale. Gli inquirenti vogliono capire se Camilla, all'atto del primo ricovero, lo avesse comunicato ai sanitari dell'ospedale di Lavagna (Ticinonline)

Martedì verrà dato l’incarico ai medici legali Luca Tatjana e Franco Piovella. Tra i documenti che stanno acquisendo i militari anche le relazioni dei dirigenti medici del San. Martino Pelosi e Brunetti. (La Sicilia)

Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il governatore della Liguria Giovanni Toti dopo la morte di Camilla dopo il vaccino AstraZeneca. E' in corso al Policlinico San Martino di Genova l'espianto degli organi di Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni di Sestri Levante morta dopo aver ricevuto la vaccinazione con AstraZeneca. (La Stampa)

Morta a 18 anni dopo il vaccino, sequestrate le cartelle. Camilla soffriva di piastrine basse

Ma da verificare è anche se Camilla e i suoi familiari abbiano dichiarato la malattia autoimmune del sangue ai medici del pronto soccorso di Lavagna, così come si dovrà accertare se i medici lo avessero verificato con esami del sangue. (Il Riformista)

Tra i documenti che stanno acquisendo i militari anche le relazioni dei dirigenti medici del San Martino Pelosi e Brunetti. Stamani gli organi della giovane sono stati espianti al policlinico San Martino, insieme al tessuto che servirà all’anatomopatologo incaricato dalla procura. (Genova24.it)

Attesa per esiti autopsia. Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con Astrazeneca, soffriva di una malattia autoimmune del sangue (la piastrinopenia) che causa piastrine basse, ed era sotto terapia ormonale. (GenovaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr