Vaccini, una sola dose dello Pfizer potrebbe bastare per chi ha già avuto il virus

Il Messaggero ECONOMIA

I ricercatori hanno coinvolto oltre 500 partecipanti per valutare la risposta al vaccino Pfizer-BioNTech nei soggetti che avevano già avuto l’infezione

Una dose singola del vaccino Pfizer può essere sufficiente a proteggere da contagi futuri le persone che sono già state affette da Covid-19.

Tutti quanti hanno ricevuto una prima dose del vaccino Pfizer-BioNTech e dopo una ventina di giorni sono stati testati gli anticorpi sviluppati. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altri media

Che il vaccino che nei prossimi mesi sarà maggiormente disponibile in Italia non può essere usato per il gruppo 1) e 2) di priorità. Ma. c'è sempre un ma nel Paese degli Uffici Complicazione Affari Semplici. (AndriaViva)

una sola dose potrebbe bastare per chi ha già avuto il VIRUS. Una sola dose, afferma il secondo studio, è più che sufficiente. (iLMeteo.it)

L’accordo prevede che «oltre alle 300 milioni di dosi previste entro l’anno ne arriveranno altre 200 milioni, con una stima di 75 milioni nel secondo trimestre, per un totale di 500 milioni entro fine 2021 e un’opzione per arrivare a 600 milioni" spiega. (Gazzetta di Parma)

Ho tutte le mie perplessità anche se i dati da Israele dimostrano che questa cosa si può fare, io avrò sempre i miei paletti e continuerò a proporli. Non cambio idea, ma mi adatto alla realtà dei nuovi dati", ha precisato il virologo dell'ospedale Sacco di Milano (Corriere TV)

AstraZeneca è disposta a " cedere le licenze di produzione del vaccino anti-Covid per far sì che si possa accelerare. Ad affermarlo è l'AD della compagnia in Italia Lorenzo Wittum: "È quello che abbiamo fatto negli ultimi mesi: i 20 stabilimenti di produzione non sono solo nostri", sono state le sue parole. (Sputnik Italia)

L’Ad di Pfizer Italia, Paivi Kerkola, ha garantito che entro il 2021 ammonterà a 40 milioni lo stock di dosi di vaccino anti-Covid per il nostro Paese. Ammonterà a 40 milioni lo stock di dosi di vaccino Pfizer per il nostro Paese entro la fine del 2021: è quanto ha garantito, nel corso di un’intervista al quotidiano “La Stampa”, Paivi Kerkola, Amministratore delegato di Pfizer Italia. (Formatonews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr