Draghi: normale chiedere riaperture, sono maggior forma sostegno

Draghi: normale chiedere riaperture, sono maggior forma sostegno
LaPresse INTERNO

(LaPresse) – “Ho visto Salvini, i presidenti di Regione, Anci e Province.

E’ normale chiedere le riaperture, sono le miglior forme di sostegno”.

Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa

Poi ho visto anche Bersani stamattina eh, in un equilibrio di tutto casuale.

(LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri giornali

(LaPresse) – Il governo ha come priorità aiutare le fasce più povere della popolazione, spesso le più esposte alla crisi del Covid-19. Lo ha spiegato, a quanto si apprende, il premier Mario Draghi a Regioni ed enti locali nell’incontro in corso (LaPresse)

tornare in zona arancione Lombardia, l’Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia. Vuol dire riapertura dei negozi, dei parrucchieri e dei centri estetici. (Notizie - MSN Italia)

Con l'inasprimento del parametro dell'Rt, basta la soglia di 1 per finire in arancione mentre a 1,25 si va in rosso. E così, considerato che l'incidenza viene calcolata ogni settimana, basta che i dati degli ultimi sette giorni riportino una media inferiore ai 250 per allentare la stretta. (la Repubblica)

Colori delle regioni, ecco chi può cambiare

Oggi l'indice Rt in regione è attorno allo 0,80. Può darsi si sia ancora rossi ancora la prossima settimana, arancioni quella dopo, ma in questo momento non posso escludere nulla» (IlPiacenza)

Attualmente sono in zona rossa Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle Aosta. Vuol dire riapertura dei negozi, dei parrucchieri e dei centri estetici. (Notizie - MSN Italia)

I colori che cambiano, l'Astrazeneca, i vaccini che non avanzano mentre in altre parti del mondo si vede che inizia una ripresa Zona rossa e arancione: ecco le differenze. Le regole in zona rossa. Particolare la situazione della Toscana, che ha i casi giornalieri in calo ma la curva in crescita e gli ospedali sotto stress. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr