Roland Garros 2021: Rafael Nadal è un uragano, Jannik Sinner cala alla distanza ed esce agli ottavi

Roland Garros 2021: Rafael Nadal è un uragano, Jannik Sinner cala alla distanza ed esce agli ottavi
OA Sport SPORT

Un sussulto dell’altoatesino arriva nel quinto game, quando va sul 15-30 e poi gioca la controsmorzata per la palla break.

Dopo alcuni turni di servizio innocui, l’azzurro gioca malissimo il decimo game, commettendo un doppio fallo sullo 0-40 per consentire a Nadal di risalire sul 5-5.

Dal 30-15, però, la sequenza è questa: doppio fallo (il terzo), dritto largo, palla del 2-3 per Jannik, che tira un paio di dritti sulla riga e diventa l’uomo in vantaggio. (OA Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

"Jannik ha giocato bene, è un gran giocatore con un grande futuro davanti - gli rende l'onore delle armi il maiorchino -. "Da quel momento - conclude Nadal - ho iniziato a giocare bene, ho tenuto un altro livello di tennis rispetto alla prima frazione" (Liberoquotidiano.it)

(FRANCIA) - Un sontuoso Rafa Nadal si impone in tre set contro Jannik Sinner e vola ai quarti di finale del Roland Garros dove affronterà la testa di serie numero 10, l'argentino Diego Schwartzman. Il tennista altoatesino tiene botta, soprattutto nel primo set perso 7-5, ma non riesce a compiere l'impresa contro il 13 volte campione sulla terra rossa di Parigi. (Corriere dello Sport.it)

Open di Francia di tennis Roland Garros, Jannik Sinner si arrende a Rafa Nadal. Condividi. Non è andata come sperava l'italiano Jannik Sinner il faccia a faccia con Rafael Nadal, il re della terra rossa, numero 3 del ranking, negli ottavi di finale degli Open di Francia. (Rai News)

Nadal-Sinner, Roland Garros: il maiorchino vince 3 a 0 e vola ai quarti di finale

Terzo set senza storia, un bagel che sa di lezione per il giovane italiano che un domani potrà sicuramente dire la sua: oggi è ancora l’era di Nadal Tornando a Sinner, il giovane talento di San Candido ha pescato l’avversario peggiore sulla terra rossa del Roland Garros, quel Rafael Nadal che ormai è un monumento sportivo di Parigi al pari della Tour Eiffel. (Stretto web)

Sul 4-0 per Djokovic nel quinti, poi,il giovane tennista azzurro, dolorante a una coscia per un principio di stiramento, si è ritirato tra gli applausi. Una partita incredibile in cui si è trovato a condurre per due set a zero (doppio 7-6) prima di crollare fisicamente e cedere gli altri due set 6-1 6-0. (AGI - Agenzia Italia)

Che Nadal sia ancora un passo avanti, forse due, lo si sapeva già, ma il messaggio che l'altoatesino nasconde fra le righe, mentre sfila lento e mesto dall'uscita del Philippe-Chatrier, è che anche l'Italia tennistica avrà il suo Re, magari non subito, ma di sicurò ce l'avrà Sinner lascia l'Ile de France sconfitto ma non del tutto vinto. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr