Bullizzò docente a 17 anni: ora dovrà risarcirlo con 14mila euro

Bullizzò docente a 17 anni: ora dovrà risarcirlo con 14mila euro
Scuolainforma INTERNO

Terminato il suo iter nel mondo della scuola, l’uomo al momento lavora presso il ministero dello Sviluppo economico.

Uno studente aveva bullizzato più volte un suo docente quando aveva 17 anni.

Ora i familiari del ragazzo (divenuto intanto maggiorenne) dovrà risarcire il suo ex insegnante con 14mila euro per i danni morali, più il pagamento delle spese processuali.

Lo studente non fu mai espulso. (Scuolainforma)

Ne parlano anche altri giornali

Agli studenti delle superiori rivolgiamo l’invito alla prudenza ed al rispetto delle regole». Sappiamo come non sia cosa facile ed ecco perché occorre anche un grande senso di responsabilità e la collaborazione da parte di tutti noi. (Cronache Maceratesi)

Svolgere attività motoria sarà consentito, ma solo vicino alla propria abitazione. Finito il ponte pasquale, la Toscana resta in zona rossa per altre due settimane. (LuccaInDiretta)

Nonostante i dati,. l’81% degli interessati è comunque convinto che lo sport sia. utile e necessario. A sondare l’opinione di 22.000 studenti è ScuolaZoo, e. (Corriere Quotidiano)

Tanti sulle scuole: fare tamponi e vaccini

E’ chiaro che per farlo bisognerà mettere in campo ogni strumento utile, come richiama la stessa mozione pentastellata di cui abbiamo parlato in apertura. Riapertura scuole di ogni ordine e grado: è pressing per chiudere l’anno scolastico in presenza. (Orizzonte Scuola)

Tra le ultime misure decise dal Governo infatti c’è il ritorno in aula degli studenti anche in zona rossa, ma soltanto fino alla prima media. In Toscana questo significa riaprire le porte delle scuole a 230 mila studenti delle statali e circa 70 mila delle scuole paritarie. (Corriere Fiorentino)

In quel momento tutti, Comuni Regioni e Governo, diedero le stesse valutazioni, solo qualche voce qua a là volle prendere le distanze contando sul fatto che poi le decisioni corrette e difficili le prendevano altri. (Teletruria.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr