Coronavirus, non è più reato “passeggiare”. Il decreto frena governatori e sindaci

Coronavirus, non è più reato “passeggiare”. Il decreto frena governatori e sindaci
Il Desk Il Desk (Interno)

Le indiscrezioni ne parlavano da giorni, c’è una novità sostanziale: non è più reato trasgredire alle misure di contenimento all’epidemia.

Adesso il “reato di passeggiata” – cioè l’uscire senza valida giustificazione – è punito solo con sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro.

Ne parlano anche altri media

"Ieri", dice, "su 329 persone controllate, solo 4 erano irregolari". Oggi alcune importanti novità per quanto riguarda le misure restrittive per fare fronte all'emergenza coronavirus. (L'Arena)

Coronavirus, controlli, divieti e multe: cosa prevede la nuova autocertificazione. Ma che cosa accade per tutti quelli che sono stati denunciati finora? Chi è sorpreso a violare le prescrizioni anti-contagio, scatta una multa che va da 400 a 3000 euro; sanzioni aumentate di un terzo se «mediante l'utilizzo di un veicolo». (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti