Nascerà in Polesine la più grande malteria d'Italia - TGR Veneto

TGR – Rai ECONOMIA

Nel servizio di Giorgio Bonomi, montato da Davide Baldo, le interviste a Moreno Gasparini, sindaco di Loreo (RO); Giovanni Toffoli, amministratore delegato malteria

Un sacchetto di malto. Un salto di qualità per il Polesine e una speranza per un territorio dove storicamente mancano le grandi realtà produttive.

Tra diretti e indiretti sono oltre 100 persone che andranno impiegate.

Nel 2023 sorgerà a Loreo la più grande malteria d’Italia, in grado di produrre 40.000 tonnellate di malto da birra all’anno, pari al 20 per cento del fabbisogno nazionale. (TGR – Rai)

Su altri media

E’ stato presentato ieri nell’antica capitale del Delta un investimento da 25 milioni di euro che mira a sviluppare la produzione di malto italiano da birra e garantire il 60% del fabbisogno nazionale. (ilgazzettino.it)

Un piano per sviluppare la produzione di malto da birra italiano per garantire il 60% del fabbisogno nazionale, che oggi è coperto al 40%. L’azienda. K-Adriatica Spa è attiva da oltre 50 anni nei settori della produzione di fertilizzanti e del malto da birra (Il Sole 24 ORE)

Il progetto è stato illustrato dall’amministratore delegato di K-Adriatica, Giovanni Toffoli. Il fabbisogno di malto per birra in Italia è di 208mila tonnellate, l’attuale produzione si attesta sulle 83mila. (il Resto del Carlino)

Nel Comune di Loreo è stato presentato il progetto per un nuovo stabilimento di malteria, il più grande d’Italia, dalla società Italmalt di K-Adriatica spa. Questo è un valore aggiunto e non a caso il Veneto è la Regione delle denominazioni, lo dicono i numeri e i grandi comparti”. (La voce di Rovigo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr