Costrette a prostituirsi e picchiate durante le restrizioni anti-Covid: 8 arresti nel Catanese

Costrette a prostituirsi e picchiate durante le restrizioni anti-Covid: 8 arresti nel Catanese
Giornale di Sicilia INTERNO

Secondo quando ha raccontato la vittima, i suoi aguzzini la costringevano a vendersi e anche a fare lavori domestici, persino durante la notte

Gli indagati sono accusati di tratta di persone, riduzione in schiavitù, e associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione, reati aggravati dalla transnazionalità.

Le donne erano costrette a prostituirsi parecchie ore ogni giorno (dalle 19 fino alle 4.30), anche durante le restrizioni imposte dalla pandemia e con ogni condizione meteo. (Giornale di Sicilia)

Ne parlano anche altri giornali

L’operazione é stata denominata “Bokluk” – spazzatura in lingua bulgara – perché gli indagati erano soliti apostrofare con tale espressione le donne sottoposte al loro dominio Nel contesto dell’esecuzione si è proceduto al sequestro di materiale comprovante lo sfruttamento della prostituzione a opera degli indagati, telefoni cellulari e danaro in contante. (CataniaNews.it)

Le vittime garantivano al gruppo criminale un introito costante di circa 1.400 euro a settimana ciascuna. Un 73enne è stato sottoposto all’obbligo di dimora a Catania. Pubblicità (La Sicilia)

(classe ’48), sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Catania. L’operazione é stata denominata “Bokluk” – spazzatura in lingua bulgara – perché gli indagati erano soliti apostrofare con tale espressione le donne sottoposte al loro dominio (95047)

Prostituzione: tratta e riduzione in schiavitù, otto arresti

Le ragazze, sottoposte a percosse e soprusi, erano costrette a prostituirsi ogni giorno dalle 19 alle 4:30, anche durante le restrizioni imposte dalla pandemia Le vittime garantivano al gruppo criminale un introito costante di circa 1.400 euro a settimana ciascuna. (Siracusa Press)

Facebook Shares Tratta di persone, riduzione in schiavitù, associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione, aggravati dalla transnazionalità. Sono le accuse mosse, a vario titolo, a 9 persone arrestate dalla Polizia di Stato di Catania. (La Voce dell'Isola)

Gli accertamenti dei poliziotti della sezione Criminalità straniera e Prostituzione. I reati ipotizzati, a vario titolo, sono tratta di persone, riduzione in schiavitù, associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione, aggravati dalla transnazionalità. (Alqamah)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr