«Vaccini anticovid accessibili a tutti. Così rischiano anche i Paesi ricchi»

«Vaccini anticovid accessibili a tutti. Così rischiano anche i Paesi ricchi»
Avvenire INTERNO

E i 12 miliardi promessi dalla Banca Mondiale sono insufficienti, cruciale sostenere i paesi poveri senza farne aumentare il debito.

L’attuale approccio alla produzione e alla distribuzione dei vaccini, infatti, penalizza anche i paesi ricchi.

Ovviamente i paesi ricchi potrebbero pagare un prezzo alto, ma la disuguaglianza di accesso ai vaccini colpirebbe più duramente i paesi a basso e medio reddito. (Avvenire)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito Acconsento. Modalità del trattamento. Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto dei principi di riservatezza, correttezza, necessità, pertinenza, liceità e trasparenza imposti dal GDPR. (amiatanews.it)

AstraZeneca ha efficacia molto elevata nelle forme gravi di malattia anche nella popolazione più anziana e non ci sono eventi trombotici segnalati. La posizione di fatto decisa dal ministro Speranza dopo un confronto è stato quello di raccomandare uso preferenziale nei soggetti oltre 60 anni di età. (Sky Tg24 )

Positivi dopo il vaccino anti-Covid, perché può succedere

Stando a quanto riporta Regione Lombardia sul sito i pazienti in condizioni di estrema vulnerabilità e non in carico a una struttura ospedaliera potranno prenotarsi su una piattaforma online a loro dedicata. (Fanpage.it)

"Il fatto che una persona immunizzata possa essere colonizzata dal virus non sorprende: il vaccino impedisce la replicazione del virus, ma non che il soggetto venga infettato”, ha riferito Massimo Andreoni, primario di Infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr